Immagine
 celestial fields ... di ann von holt ... di Admin
 
"
Un'idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere chiamata idea

Oscar Wilde
"
 
\\ Home Page : Articolo
Laudati oggi al CSM, altre accuse da Brindisi
Di Loredana Morandi (del 22/09/2011 @ 08:11:37, in Magistratura, linkato 1420 volte)
Politica - 22/09/2011 - LE CARTE

Ora pure la Finanza inguaia Laudati


GUIDO RUOTOLO

E oggi toccherà a lui, al procuratore di Bari, Antonio Laudati, essere sentito dalla prima commissione del Csm. Indagato dalla procura di Lecce per tentata violenza, favoreggiamento e abuso d’ufficio, Laudati probabilmente difenderà il suo operato attaccando l’ex pm Pino Scelsi, il suo accusatore.

Le diverse testimonianze raccolte dalle procure di Lecce e Napoli, e depositate al Riesame di Napoli, propongono uno scenario compromettente. Non solo il verbale dell’accusatore di Laudati, il sostituto procuratore generale Pino Scelsi, o quello della pm Eugenia Pontassuglia che conferma parte delle accuse di Scelsi. Ci sono relazioni di servizio e verbali di interrogatorio di generali e colonnelli della Finanza che prendono le distanze dal«metodo» Laudati.

La riunione alle Fiamme Gialle
Uno degli episodi più controversi è una riunione che si tenne alla Legione Allievi della Gdf di Bari prima che lo stesso Laudati prendesse servizio a Bari, nel giugno del 2009. Ricorda il tenente colonnello Salvatore Paglino (successivamente arrestato da Laudati per stalking): «Il generale Vito Bardi (comandante interregionale dell’Italia meridionale della Gdf, indagato aNapoli per la fuga di notizie inchiesta P4, ndr) si presentò quando la riunione era già in corso da una decina di minuti. Ricordo che il generale Bardi si disse contrariato, rivolgendosi al colonnello D’Alfonso, di non essere stato informato su aspetti salienti delle indagini sulla sanità e su quelle del procedimento cosiddetto escort. Ricordo che il sostituto Scelsi difese il colonnello D’Alfonso dicendo che spettava solo all’autorità inquirente eventualmente autorizzare gli organi investigativi a riferire lo sviluppo delle indagini ad autorità diverse da quelle incaricate delle indagini stesse».

Disse: «Il ministro mi ha voluto»
«In data 26 giugno 2008, il dottor Laudati - si legge nella relazione di servizio depositata all’epoca dal colonnello Paglino - ha indetto presso gli uffici Legione Allievi della Gdf di Bari, una riunione, a suo dire, info-operativa, avente a oggetto le indagini in corso nei confronti di Tarantini Gianpaolo e altri soggetti... Dopo un breve pranzo conviviale, Laudati premetteva che le indagini in corso a Bari avevano creato preoccupazione nelle istituzioni e che la sua presenza in loco era stata voluta dallo stesso ministro di Giustizia, Alfano, al quale egli stesso aveva garantito una soluzione. La situazione era arrivata secondo quanto riferito dallo stesso magistrato, a un punto di gravità tale da poter potenzialmente produrre effetti negativi sullo stesso governo, nonché sulla stessa Gdf»

Spuntano i Servizi Segreti
Sulla fuga di servizio si sussurrava un coinvolgimento dei Servizi e in particolare si puntava l’indice sul generale Luciano Ingaggiato, comandante della Regione Puglia dal 2006 al 2010, che fino al 2006 era stato al Sismi di Pollari. «Non ho avuto - dice a verbale il generale Ingaggiato - alcun ruolo attivo nella costituzione della cosiddetta aliquota della Gdf distaccata presso la segreteria del procuratore della Repubblica di Bari. Il generale Bardi mi disse che le unità di personale dell’aliquota in questione dovevano essere a disposizione del procuratore Laudati per le indagini riguardanti la sanità pugliese/ Tarantini».

http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/421409/

***

Laudati si difende al Csm
ma altre accuse piovono da Brindisi


Vito Giannoccaro

BARI.  Una guerra tra toghe che rischia di compromettere il lavoro svolto dalla Procura di Bari negli ultimi anni. Contro il procuratore Antonio Laudati pendono le accuse dall'ex pm titolare dell'inchiesta sulle escort, Giuseppe Scelsi, confermate anche dal procuratore capo di Brindisi, ex aggiunto a Bari, Marco Di Napoli.

È prevista proprio per oggi l'audizione alla prima commissione del Consiglio superiore della magistratura per Laudati, pronto a smentire ogni accusa con prove documentali. Ma dalle carte depositate l'altro ieri dai pm partenopei per il Riesame di Gianpaolo Tarantini, accusato con Valter Lavitola e Angela De Venuto di estorsione al premier Silvio Berlusconi (si veda l'articolo a fianco) emerge anche un verbale del capo della procura di Brindisi, Marco Di Napoli, già procuratore aggiunto a Bari, che conferma la versione dei fatti dell'ex pm Scelsi, oggi sostituto procuratore generale. Carte che, secondo quanto rivelano fonti giudiziarie baresi, sarebbero dovute essere depositate dai pm partenopei con gli omissis perché si tratterebbe degli atti di un'altra inchiesta, quella della Procura di Lecce, dove Laudati è indagato per abuso d'ufficio, violenza privata e favoreggiamento per la presunta ritardata chiusura dell'inchiesta escort al premier Berlusconi organizzata da Tarantini.

È il 18 agosto scorso, quando Marco Di Napoli - che da pm aveva le delega sulle indagini sanità e Tarantini - compare davanti al procuratore generale della Corte d'Appello di Bari, Antonio Pizzi. È in corso, infatti, l'istruttoria che la procura generale dovrà trasmettere al Csm, dopo il caso sollevato da Scelsi. Di Napoli racconta di un incontro avuto con il suo collega fra la fine di giugno e i primi del mese di luglio del 2009. «All'epoca ero procuratore aggiunto di Bari (…) Il collega mi riferì che in una riunione svoltasi il giorno della festa della Guardia di finanza avevano partecipato il generale Bardi (Vito, ndr), ufficiali e agenti della Gdf, che si erano occupati delle indagini sulla sanità pugliese e sul procedimento stralcio escort». Secondo la deposizione di Di Napoli sarebbe stato Laudati a convocare la riunione quando «era già stato nominato dal Csm a Bari, ma non aveva ancora conseguito le relative funzioni. Di questa riunione, Scelsi mi disse che Laudati aveva chiesto in sostanza ai presenti di non prendere iniziative in relazione alle indagini sulle escort sino a quando non si fosse insediato alla Procura di Bari. Inoltre indicò ai presenti il generale Bardi (indagato per rivelazione di segreto istruttorio nell'indagine P4, ndr) come punto terminale di tale indagine, nel senso che tutto doveva essere riferito al generale Bardi da parte della Gdf che investigava (…) Di questa riunione presso la Guardia di finanza, sebbene fossi il coordinatore, non fui informato da alcuno».

Intanto i pm titolari dell'indagine escort, Eugenia Pontassuglia e Ciro Angelillis, ieri tirati in ballo con la pubblicazione parziale dei loro verbali ai pm di Lecce e Napoli, affermano che «la sommaria divulgazione di alcune dichiarazioni estrapolate dal contesto nel quale venivano raccontate contribuiscono a fornire false interpretazioni» spiegando che «mai in nessun passaggio è stato messo in discussione l'operato del procuratore Laudati». E aggiungono che «i verbali e le registrazioni sonore degli interrogatori di Tarantini documentano ampiamente il loro svolgimento e smentiscono inconfutabilmente ogni illazione maliziosa».

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-09-22/laudati-difende-altre-accuse-063822.shtml?uuid=Aai0nV6D
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
I commenti sono disabilitati.
Ci sono  persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










15/09/2019 @ 15.30.52
script eseguito in 375 ms