Immagine
 cat and fish ... Stephanie Pui Mui Law... di Lunadicarta
 
"
"Sposate la campagna per una moralità immediatamente ravvisabile nel vostro comportamento"

Loredana Morandi
"
 
\\ Home Page : Articolo
Csm, Vietti bacchetta Trani "Perché indaga su Moody's?"
Di Loredana Morandi (del 12/10/2011 @ 20:39:45, in Magistratura, linkato 1663 volte)
Ora.. c'è chi intitola alla "guerra" tra le Procure con alcune ragioni, ma è anche contestualmente guerra "alle Procure".. L.M.

Csm, Vietti bacchetta Trani
"Perché indaga su Moody's?"


Il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura sulla guerra tra procure e la questione della competenza: "E' difficile spiegare perché deve essere Trani a occuparsi dei mercati internazionali"

Csm, Vietti bacchetta Trani "Perché indaga su Moody's?" Michele Vietti
"E' difficile spiegare perché Trani debba occuparsi di agenzie di rating internazionali e turbative dei mercati finanziari solo perché ha iscritto per prima". Stoccata del vicepresidente del Csm Michele Vietti alla procura di Trani che indaga su Moody's e Standard & Poor's. Vietti, in una intervista a Panorama, interviene sulla guerra tra le procure che - dice - va fermata cambiando le norme. In particolare, modificando la norma residuale prevista dal codice di procedura penale per cui, in mancanza di altri criteri, è competente la procura che iscrive per prima nel registro degli indagati.

Altra cosa da risolvere, secondo Vietti, è bloccare i continui ricorsi al giudice per i conflitti di competenza: "Le procure - spiega - dovrebbero invece rivolgersi alla procura generale, come prevede il nostro ordinamento, ma non lo fanno perché ciascuna è gelosa della sua inchiesta e se la tiene fino a che non decide un giudice".

Quanto all'inchiesta sulle escort di Tarantini e l'invio degli ispettori disposto dal Guardasigilli, Francesco Nitto Palma, nelle procure di Napoli e Bari, Vietti rassicura: "Sono contro le teorie complottiste, da qualunque parte vengano. Il potere ispettivo appartiene alle attribuzioni del ministro e quindi non mi scandalizza che venga esercitato. Gli ispettori sono magistrati e quindi sono certo che sapranno rispettare l'autonomia e l'indipendenza dell'attività giuridizionale dei propri colleghi".
 

(12 ottobre 2011)
http://bari.repubblica.it/cronaca/2011/10/12/news/trani_vietti-23118153/

***

Non avvisò il capo, Csm processa pm Trani


ROMA– E' finito sotto processo disciplinare davanti al Csm il pm di Trani Michele Ruggiero, che avviò l'inchiesta (poi trasmessa a Roma, dove una parte è ancora pendente) sulle presunte pressioni del premier, Silvio Berlusconi, al commissario Agcom Giancarlo Innocenzi, per la chiusura di Annozero. Il magistrato fu oggetto di un’ispezione che fece clamore perchè disposta dall’allora Guardasigilli Angelino Alfano all’indomani della pubblicazione da parte del “Fatto quotidiano” della notizia e del contenuto di alcune intercettazioni in cui il premier conversando con Innocenzi e il direttore del Tg1 Minzolini manifestava la sua intolleranza per la trasmissione di Santoro.Ora davanti alla sezione disciplinare di Palazzo dei marescialli deve rispondere dell’accusa di non aver informato n‚ prima n‚ subito dopo il procuratore Carlo Maria Capristo dell’iscrizione del premier, di Innocenzi e del direttore del Tg1 Augusto Minzolini nel registro degli indagati.

“C'è un problema gravissimo di competenza territoriale, un secondo di abuso delle intercettazioni e un terzo che riguarda la rivelazione del segreto d’ufficio”,disse Alfano quando annunciò l’ispezione a Trani. Ma i suoi 007, guidati dal capo Arcibaldo Miller, e che comunque non ebbero la possibilità di visionare le carte dell’inchiesta, ancora coperta dal segreto, alla fine riscontrarono che non c'erano state nè intercettazioni a strascico, nè violazioni della competenza territoriale (gli atti su Berlusconi furono infatti trasferiti a Roma) o illeciti nella trattazione di dati sensibili. Rimase in piedi una sola accusa minore: quella di cui ora è chiamato a rispondere Ruggiero di non aver informato per tempo il suo capo.

“L'informativa al capo non deve essere preventiva o immediatamente successiva ma avvenire in tempi ragionevoli” ed è quello che è avvenuto in questo caso, si è difeso il magistrato in una memoria e nella prima udienza del processo, che riprenderà a marzo con l’esame testimoniale di Capristo.

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDCategoria=2699&IDNotizia=461882

***

Dopo Bari è bufera
nella Procura di Trani


dal nostro inviato RINO DALOISO

TRANI - «Sono certo di aver fatto semplicemente il mio dovere. E sono altrettanto certo che chi dovrà valutare il mio comportamento lo farà col giusto equilibrio». Lo sottolinea con voce tranquilla il sostituto procuratore Michele Ruggiero, il pm che nel marzo 2010 mise sotto inchiesta (poi trasmigrata a Roma) Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio dei ministri. Il magistrato contestò al premier l’accusa di concussione e violenza e minacce nei confronti dell’Agenzia garante delle comunicazioni per le sue ripetute pressioni (una vera e propria ossessione, la sua, si direbbe) per far chiudere i battenti alla trasmissione tv «Annozero» di Michele Santoro. Le «insistenti sollecitazioni» erano rivolte a Giancarlo Innocenzi, allora componente di quell’Agenzia. Ora, però, la sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura contesta al pm tranese di non aver tempestivamente informato il suo capo, il procuratore Carlo Maria Capristo, proprio dell’iscrizione di Silvio Berlusconi nel registro degli indagati.

«Niente di più falso - replica Ruggiero -. Il procuratore l’ho informato, oltre che per una questione interna di organizzazione degli uffici, anche e soprattutto per una questione di lealtà. Andai io stesso a casa sua, quando mi accorsi che quanto era stato rilevato nelle indagini portava dritto alla iscrizione del presidente del Consiglio nel registro degli indagati». E poi: «L’informativa al capo non deve essere preventiva o immediatamente successiva - si è difeso Ruggiero davanti alla sezione del Csm il 22 settembre scorso - ma deve avvenire in tempi ragionevoli».

L’«atto di incolpazione» nei confronti del magistrato parla di violazione delle «norme tabellari», quelle, cioè, di organizzazione interna della Procura. Prevedono, quelle norme, che il sostituto informi il capo, allorquando vi siano «sviluppi rilevanti» di un’inchie - sta, vuoi per l’oggetto dell’i n ch i e s t a stessa, vuoi per le persone coinvolte. «Io - aggiunge Ruggiero - mi sono scrupolosamente attenuto a quanto prevede l’articolo 335 del codice di procedura penale, che impone al pm l’immediata iscrizione nel registro di ogni notizia di reato che gli perviene o che ha acquisito di propria iniziativa». «Mi conforta d’altra parte - ha aggiunto - che l’azione disciplinare sia stata esercitata dall’allora ministro di giustizia Angelino Alfano e non dal procuratore generale presso la Cassazione».
Una contestazione «residuale», se si pensa che il capo degli ispettori di via Arenula, Arcibaldo Miller, e l’ispettrice Monica Tarchi, incontrarono il 16 marzo scorso, a Bari, il procuratore Carlo Maria Capristo e il sostituto Michele Ruggiero. Il mandato conferito loro dal ministro Alfano prevedeva «la contestazione di almeno tre gravi patologie: un problema di competenza territoriale, uno di abuso delle intercettazioni e un terzo in merito alla rivelazione del segreto d’ufficio».

Rivelatesi inconsistenti le tre ipotesi, è rimasta quella della tempestiva informazione o meno al procuratore. Che sarà ascoltato il 27 gennaio dal Csm. Insomma, nell’anno di grazia 2011 si fa presto a passare dal banco degli accusatori a quello degli accusati. Specie se si conducono inchieste che incrociano i rappresentanti della politica. Ma ormai non si può dire che questa sia una grande novità.

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDCategoria=1&IDNotizia=461922

Indagò premier senza avvertire il capo, il Csm processa il pm di ...

Corriere della Sera - ‎11/ott/2011‎
TRANI - Il 27 gennaio prossimo il Csm si esprimerà sul caso del pm di Trani, Michele Ruggiero, che nel marzo 2010 iscrisse il premier Berlusconi nel registro degli indagati per le presunte pressioni su Agcom allo scopo di bloccare la trasmissione ...

Indago' premier senza avvertire capo, Csm processa pm Trani

ANSA.it - ‎11/ott/2011‎
(ANSA) - ROMA, 11 OTT - Mentre il ministro della Giustizia manda i suoi ispettori nelle procure di Napoli e Bari, la sezione disciplinare del Csm processa il pm di Trani Michele Ruggiero, che avviò l'inchiesta (poi trasmessa a Roma) sulle presunte ...

Dopo Bari è bufera nella Procura di Trani

La Gazzetta del Mezzogiorno - ‎7 ore fa‎
TRANI - «Sono certo di aver fatto semplicemente il mio dovere. E sono altrettanto certo che chi dovrà valutare il mio comportamento lo farà col giusto equilibrio». Lo sottolinea con voce tranquilla il sostituto procuratore Michele Ruggiero, ...

Trani, il sostituto procuratore Ruggiero sottoposto a processo ...

Il Quotidiano Italiano - ‎11/ott/2011‎
(11 ottobre 2011) BARI – Il sostituto procuratore di Trani, Michele Ruggiero, che avviò l'inchiesta sulle presunte pressioni del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi sul commissario Agcom, Giancarlo Innocenzi, perché favorisse la chiusura di ...

Indagò Berlusconi: Ruggiero finisce sotto processo disciplinare

TraniWeb - ‎11/ott/2011‎
E' finito sotto processo disciplinare davanti al Consiglio superiore della magistratura il pm di Trani Michele Ruggiero che avviò l'inchiesta sulle presunte pressioni esercitate dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al commissario ...

Non avvisò il capo, Csm processa pm Trani

La Gazzetta del Mezzogiorno - ‎11/ott/2011‎
ROMA– E' finito sotto processo disciplinare davanti al Csm il pm di Trani Michele Ruggiero, che avviò l'inchiesta (poi trasmessa a Roma, dove una parte è ancora pendente) sulle presunte pressioni del premier, Silvio Berlusconi, al commissario Agcom ...

CSM - Pm sotto esame per caso Rai-AgCom

Edizioni Oggi - ‎11/ott/2011‎
La Sezione Disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura ha aperto un procedimento di esame nei confronti del pm di Trani, Michele Ruggiero (foto), titolare dell'inchiesta sulle presunte pressioni del presidente del Consiglio, Berlusconi, ...
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
I commenti sono disabilitati.
Ci sono  persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










23/09/2019 @ 4.32.15
script eseguito in 422 ms