\\ Home Page : Articolo : Stampa
Lodo Alfano: Napolitano promulga la legge sulla immunitŕ
Di Loredana Morandi (del 23/07/2008 @ 18:27:33, in Politica, linkato 2172 volte)
LODO ALFANO: NESSUN OSTACOLO, NAPOLITANO PROMULGA LEGGE SU IMMUNITA'

(ASCA) - Roma, 23 lug - Nessun ostacolo di natura costituzionale impedisce la promulgazione del cosiddetto lodo Alfano, la legge che prevede l'immunita' per le quattro piu' alte cariche dello Stato con il rinvio di eventuali processi penali al termine del loro mandato.

Lo rende noto un comunicato del Quirinale che informa che dopo il previsto esame sulla costituzionalita' del provvedimento il Presidente della Repubblica ha deciso di firmare la promulgazione della nuova legge.

Questo il testo della nota del Quirinale: ''Al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e' stata sottoposta oggi, per la promulgazione, la legge in materia di sospensione del processo penale nei confronti delle alte cariche dello Stato.

Gia' il 2 luglio, in riferimento alla autorizzazione alla presentazione alle Camere del disegno di legge (ora approvato dal Parlamento), si era reso noto che ''punto di riferimento per la decisione del Capo dello Stato e' stata la sentenza n.24 del 2004 con cui la Corte costituzionale dichiaro' l'illegittimita' costituzionale dell'art. 1 della legge n.

140 del 20 giugno 2003 che prevedeva la sospensione dei processi che investissero le alte cariche dello Stato. A un primo esame - quale compete al Capo dello Stato in questa fase - il disegno di legge approvato il 27 giugno dal Consiglio dei ministri e' risultato corrispondere ai rilievi formulati in quella sentenza. La Corte, infatti, non sanci' che la norma di sospensione di quei processi dovesse essere adottata con legge costituzionale. Giudico' inoltre 'un interesse apprezzabile' la tutela del bene costituito dalla 'assicurazione del sereno svolgimento delle rilevanti funzioni che ineriscono a quelle cariche', rilevando che tale interesse 'puo' essere tutelato in armonia con i princi'pi fondamentali dello Stato di diritto, rispetto al cui migliore assetto la protezione e' strumentale', e stabilendo a tal fine alcune essenziali condizioni''.

Non essendo intervenute, in sede parlamentare, modifiche all'impianto del provvedimento, salvo una integrazione al comma 5 dell'articolo unico diretta a meglio delimitarne l'ambito di applicazione, il Presidente della Repubblica ha ritenuto, sulla base del medesimo riferimento alla sentenza della Corte costituzionale, di procedere alla promulgazione della legge''.

min/min/alf