\\ Home Page : Articolo : Stampa
Nella Striscia di Gaza parlano i numeri e le foto ...
Di Loredana Morandi (del 19/01/2009 @ 14:40:36, in Estero, linkato 1440 volte)
Per non dimenticare... Nella Striscia di Gaza parlano i numeri e le foto
Lunedí 19.01.2009 19:00


Morti da una parte e tanti, troppi dall'altra. I numeri parlano da soli: dopo 22 giorni di offensiva israeliana il bilancio provvisorio delle vittime palestinesi ha raggiunto quota 1.203 di cui 410 bambini. I feriti sono 5.300, 1.630 bambini. Lo ha reso il ministero della Salute di Gaza gestito da Hamas (nell'enclave costiera assediata dagli israeliani non è possibile una verifica indipendente delle cifre). Sul fronte israeliano invece le vittime accertate finora, secondo fonti ufficiali, sono 13 di cui tre civili. Quasi 200 i feriti.

Le vittime civili? "Sono in pace con me stessa". A prendere le distanze dalla tragedia in corso a Gaza è il ministro degli Esteri Tzipi Livni che ha definito i morti "un frutto delle circostanze", e ha difeso a spada tratta l'offensiva nella minuscola enclave.  "Dovevamo effettuare quell'operazione", ha tagliato corto la signora Livni. "Sono in pace con me stessa per il fatto che l'abbiamo lanciata".

Israele giustifica l'operazione "Piombo fuso" definendola difensiva: quale paese accetterebbe che il prorio territorio fosse invaso da razzi Qassam? Domanda lecita a cui risponde un arabo frustrato, Raja Chemayel, dal suo blog "Frustrated Arab's Diary" (http://frustratedarabdiary.blogspot.com): "Prendete un pezzo di terra, lungo 40 chilometri e largo all'incirca... solamente 5 chilometri. Chiamatelo Gaza. Poi riempitelo con un milione e quattrocentomila abitanti. Dopo di che circondatelo con il mare ad ovest, l'Egitto di Mubarak a sud, Israele a nord e ad est e chiamatela la Terra dei Terroristi. Poi dichiaratele guerra e invadetela con 232 carri armati, 687 blindati, 43 postazioni di lancio per jet da combattimento, 105 elicotteri armati, 221 unità di artiglieria terrestre, 346 mortai, 3 satelliti spia, 64 informatori, 12 spie infiltrate e 8000 truppe. E ora chiamate tutto questo 'Israele che si difende'. Adesso fermatevi per un momento e dichiarate che "eviterete di colpire la popolazione civile" e definitevi l'unica Democrazia in azione. Sarà un miracolo, da qualunque punto di vista, evitare di colpire quei civili oppure sarà semplicemente una menzogna dal momento che nessuno potrebbe evitare di colpirli a meno che non sia un bugiardo! Chiamate tutto questo, di nuovo, "Israele che si difende". E ora arriva la mia domanda: che cosa succederebbe se questo invasore si rivelasse un bugiardo? Che cosa accadrebbe a quei civili disarmati? Come potrebbe perfino Madre Teresa, o addirittura Topolino, con una tale potenza di fuoco, riuscire ad evitare di colpire quei civili in presenza di una tale equazione/situazione/scenario? Chiamate tutto questo come volete. Israele era perfettamente al corrente della presenza di quelle persone disarmate perché è stato proprio Israele a metterle lì! E allora chiamatelo genocidio! E' più credibile".

Due posizioni diverse, in mezzo decenni di guerre e migliaia di morti. Ma oggi le cifre, implacabili, e le immagini, choc, di questa nuova tragedia sono un fatto. Inequivocabile. Per tutti.

Per non dimenticare... i due fratelli Bilal e Mohammed Al-Ashqar, di 8 e 9 anni, uccisi durante un raid israeliano a Tal el Hawa. Iyad Mutawwaq stava invece camminando per strada quando una bomba ha aperto uno squarcio in un edificio poco distante. Ha perso entrambe le gambe. Domenica 11 gennaio, approssimativamente alle 03.00 am, caccia F16 hanno bombardato il centro per orfani dell'associazione Dar al-Fadila... Per dovere di cronaca. E per rispetto della memoria. Affaritaliani pubblica le foto dei bambini palestinesi morti sotto i raid israeliani nella Striscia.

ATTENZIONE!

LE FOTO PUBBLICATE AL SEGUENTE LINK POSSONO FERIRE LA SENSIBILITA' DEL LETTORE.

SE VUOI CONTINUARE CLICCA QUI



Gli articoli correlati:

FORUM/ La guerra di Israele contro Hamas è "giusta"?

La cronaca. Prosegue il ritiro israeliano da Gaza. Abu Mazen: governo unitario ed elezioni. Livni: i morti? Sono in pace con me stessa

Apartheid israeliano in Palestina. Così niente pace. Lettera di Mandela al giornalista ebreo Friedman

Bambini palestinesi con genitori israeliani e viceversa. Ecco la soluzione per Gaza Di Massimiliano Fanni Canelles

Hamas nell'angolo e divisa. Ecco perché la tregua si allontana... L'analisi

'A Gaza non ci sarà pace con Hamas' Di Emanuele Fiano

Gaza/ Torna Osama bin Laden ed esorta alla jihad: fermare l'aggressione

MO/ Hillary Clinton: faremo di tutto per la pace. Ma esclude colloqui con Hamas...

Gaza/ Nella Striscia non perdono il sorriso. Ma le bombe continuano a cadere... La testimonianza di una volontaria

La testimonianza/ Una volontaria sulla Striscia di Gaza scrive ad Affari

Gaza/ La guerra che c'è e l’Europa che non c'è Di Arduino Paniccia

Obama avalla D'Alema. Frattini a disagio sul fronte orientale Di Antonio V. Gelormini

La guerra "giusta" di Israele Di Pasquale Della Torca

Mario Capanna: “Fermare il massacro di Gaza”. Lettera all'ambasciatore Spogli

La guerra si allarga anche al Libano. Razzi contro Israele. Il Papa bacchetta i leader

Gaza/ Crosetto (Difesa) ad Affaritaliani.it: Italia pronta e obbligata a mandare soldati

"Gaza un campo di concentramento". Polemica Vaticano-Israele

Gaza/ "Nessuna aggressione legittima un genocidio", di Emanuele Fiano

Paniccia ad Affaritaliani.it: l'obiettivo di Israele è l'Iran. E' in corso un regolamento di conti