\\ Home Page : Articolo : Stampa
Corte dei Conti sulla gestione finanziaria dell'ENI Spa
Di Loredana Morandi (del 06/03/2009 @ 04:29:39, in Economia, linkato 1209 volte)



COMUNICATO STAMPA N. 7/2009

 

6 Marzo 2009

 

Corte dei conti - Sezione controllo Enti - Pres. M.Alemanno , Rel. L.Todaro Marescotti- Determinazione 5/2009 del 23 febbraio 2009 - Relazione sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria dell'ENI S.p.A., per gli esercizi 2006 e 2007.

Negli esercizi di riferimento lo statuto della Società ha subito modifiche al fine di adeguarlo alle prescrizioni, sia della L. n. 262 del 2005 (legge sulla tutela del risparmio) sia del D.lgs. n. 303 del 2006 di modifica del T.U. in materia di intermediazione finanziaria. Inoltre è proseguito, anche attraverso fusioni per incorporazione, il processo di riorganizzazione che ha trasformato l'ENI s.p.a. da holding di partecipazione in società operativa a struttura divisionalizzata; ciò ai fini di una maggiore efficienza e di una riduzione dei costi, attuata con la semplificazione amministrativa.

A livello consolidato, l'occupazione è passata da 72.258 unità del 2005 a 73.572 del 2006 e a 75.862 del 2007. Il costo del lavoro ha raggiunto nel 2006 3.856 milioni di euro e nel 2007 4.032 milioni. In ENI s.p.a. il personale in servizio al 31 dicembre 2007 ha raggiunto 12.431 unità per un costo di 950 milioni di euro.

Sotto il profilo gestionale, acquistano rilievo i piani strategici, i cui obiettivi pongono al centro la crescita dimensionale soprattutto attraverso investimenti per linee esterne e con particolare riguardo alla tematica del rimpiazzo delle riserve.

Nel piano strategico 2007-2010 si dà atto delle difficoltà nascenti dal contesto competitivo in termini di aumento dei costi, a causa del processo di riappropriazione da parte dei paesi produttori. Si registra infatti una sempre maggiore partecipazione delle compagnie di stato (NOC) con l'inasprimento delle condizioni contrattuali nonché con l'aumento dei prelievi fiscali.

I risultati ottenuti nel 2006 e 2007 a livello consolidato sono stati superiori alle aspettative di budget, in termini di utili conseguiti e di conseguenti dividendi distribuiti agli azionisti. Infatti, nell'esercizio 2006, si è registrato un utile netto di 9,2 miliardi di euro ed è stato distribuito un dividendo pari a 1,25 euro per azione. Nel 2007, l'utile netto è stato di 10 miliardi e il dividendo è stato pari a 1,30 euro per azione.

Nel 2006 cresce la produzione giornaliera di idrocarburi portandosi a 1,77 milioni di barili mentre nel 2007 si registra un calo del 2,26% spostandosi a 1,73 milioni di boe/giorno. All'aumento di produzione in Libia e in Angola e ai nuovi asset acquisiti fanno riscontro la perdita della produttività nel giacimento Dacion in Venezuela e in generale i declini produttivi.

Quanto alle riserve certe vi è stata una riduzione sia nel 2006 (- 6%) che nel 2007 (- 1%), ma l'obiettivo a venire è quello di un rimpiazzo superiore al 100%.

I volumi di gas venduti nel 2007, hanno raggiunto i 99 miliardi di metri cubi con una crescita del 4% rispetto al 2006. Eni intende conseguire entro il 2011 un volume di vendite di oltre 110 miliardi di metri cubi incrementando soprattutto le vendite internazionali.Va, infine, rilevata l'importanza crescente che l'ENI attribuisce allo sviluppo sostenibile, per il quale gli anni 2006 e 2007 segnano una svolta qualitativa e organizzativa di grande rilievo. In proposito viene evidenziato che nel 2006, venne costituita un'apposita struttura dedicata alla sostenibilità e venne altresì migliorata la reportistica con la pubblicazione di un bilancio annuale di sostenibilità, contestuale al bilancio e inserito nel sito web.

Quanto alle altre strutture della Società, nella relazione viene formulato un giudizio di adeguatezza sia degli organismi di controllo interno, sia del Collegio sindacale con riferimento all'intensa attività da esso svolta negli esercizi di riferimento.

 
Il Magistrato responsabile dell'Ufficio Stampa

(Consigliere Cinthia Pinotti)

 

La relazione è disponibile sul sito Internet www.corteconti.it, aprendo dall'home page la cartella: Ultimi documenti pubblicati - Attività 2009.