\\ Home Page : Articolo : Stampa
16enne uccisa e cucinata per i coinquilini in Russia
Di Loredana Morandi (del 07/04/2010 @ 22:21:57, in Osservatorio Famiglia, linkato 1718 volte)
Questo non è il primo episodio di violenza giovanile ancor che gravissimo, ma i segnali che provengono dalla gioventù dovrebbero spaventarci molto, molto di più di quanto in realtà non sia recepito dai media e dalla popolazione. Per assurdo la guerra contro il Vaticano è combattuta da vecchi contro vecchi, ma ai giovani nessuno è realmente interessato...

Uccisa 16enne e cucinata con patate
Russia, i due amici 20enni sotto accusa



Dopo un party goth metal due giovani di 20 anni, Maxim Golovatskikh e Yury Mozhnov, completamente storditi dall'alcool, hanno fatto a pezzi l'amica 16enne, Karina Barduchian,  e poi l'hanno cucinata con patate e servita alla coinquilina dello studentato, Ekaterina Zinovyeva. Sembrerebbe la scena raccapricciante di un film ma non è così: è accaduto in Russia, dove tutt'ora la Corte di San Pietroburgo sta processando i due giovani carnefici.

Processo che è stato bloccato e rinviato a causa del malore di uno dei giurati alla vista delle foto della vittima. Prima del comprensibile episodio aveva testimoniato l'inquilina, l'ignara cannibale, che quella notte vide Karina e Maxim dopo la festa dirigersi nel bagno.

"Sentii le grida", ha spiegato la giovane testimone, "ma pensando a uno scherzo tornai in stanza". Mai, Ekaterina, avrebbe potuto pensare che l'indomani la carne offerta per pranzo dagli spietati Yuri e Maxim fosse proprio quella di Karina.

Disperate le parole di Nadya, madre della vittima: "Le nostre vite adesso sono distrutte, ma la cosa più orribile è il modo in cui è stata uccisa mia figlia".
Voto:

TGCOM

L'articolo originale dal Daily Mail online.