\\ Home Page : Articolo : Stampa
Lettera alla signora Licia Palmentieri
Di Loredana Morandi (del 15/02/2012 @ 09:48:31, in Indagini, linkato 7050 volte)
Gentile Signora
Licia Palmentieri*,



http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2012-02-18_105226_pagina_a_tutti_visibile.jpg
il gruppo facebook del Movimento per l'Infanzia come appare a tutti

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2012-02-18_105313_come_appare_a_me.jpg
il gruppo facebook del Movimento per l'Infanzia come appare a me


E' necessario che io scriva per chiarire che: è da ritenersi gravemente offensiva e provocatoria l'attività web di bannare le persone dei moderatori di una pagina o di un gruppo facebook o simili, ai fini di poter scrivere a loro insaputa.


Pertanto, il mio invito a provvedere ella stessa alla cancellazione dal gruppo della associazione Movimento per l'Infanzia è valido e per completezza lo ribadisco pubblicando il link alla pagina di riferimento:

http://www.facebook.com/groups/33480557519/

La persona presa di mira sono io, pertanto chiarisco che sono amministratore della pagina in quanto mi necessita per svolgere le normali attività gestionali dell'incarico a me affidato con lettera del 14 aprile 2011, a firma del presidente della associazione Movimento per l'Infanzia.

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2012-02-15_134002.jpg

Comprenderà certo che l'attuale provocazione è intollerabile, se agita nei confronti di una associazione come il Movimento per l'Infanzia, che si occupa della tutela dei minori.

Altresì in un simile comportamento è ravvisabile quella volontà personale devoluta all'offesa della persona nei confronti della quale si agisce. Tale volontà può agevolmente essere ritenuta alla stregua di una azione per forzare la mano alle associazioni che costituiscono il Movimento per l'Infanzia. In questo caso da una azione di trolling, ovvero il puro e semplice dispetto, può generarsi un fenomeno di mobbing ai danni del malcapitato. Allo stato d'analisi della vicenda non sussiste alcun dubbio sulla volontà e sulla persona del malcapitato.

Tra otto giorni io avrò la mia udienza in Tribunale, nel primo fascicolo dove è denunciata la presenza del pregiudicato per abusi sessuali in danno a minori Sergio Murolo, che agiva ai miei danni  e a i danni dei miei figli trovandosi ristretto ai domiciliari ed in violazione degli stessi, pur con la misura severissima della sospensione della pena già confermata in secondo grado di giudizio per nove anni di reclusione.

Una vicenda che certo è nota alla signora Palmentieri, e non solo a lei perché sono numerose le persone che sono sui tabulati telefonici del pedofilo pregiudicato.

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/vicinanza.jpg

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2012-02-15_102415_fidatissima.jpg

Pubblicità progresso in previsione del decreto Svuota Carceri: Non date MAI il vostro numero di telefono a fidatissimi conosciuti (senza "s"), che lamentano le proprie condanne penali e di essere stati vittime di false accuse. Nel 99,99999%  dei casi state parlando con un pregiudicato agli arresti domiciliari - 18 mesi > fine pena.

Così invito la signora Palmentieri ad assumere in pubblico un comportamento consono al rispetto dell'altrui dignità e ad agire al più presto, onde ottemperare alla mia richiesta, che vuole solo recuperare il clima di legalità del gruppo e della pagina Facebook della associazione Movimento per l'Infanzia.

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2012-02-16_181544.jpg

In merito alle richieste e ai desiderata, come ho già scritto alla signora Palmentieri, sono contraria a cedere parti del mio archivio di vittima da quattro anni ( - 4 - ), se non contestualmente nominata in qualità di esperto e/o di vittima. Ciò  nei suoi confronti signora Palmentieri ha carattere definitivo e di esplicito divieto di utilizzo - copyright - ai fini di personali tornaconti e/o commerciale in merito a tutte le mie pubblicazioni e agli archivi.

http://a2.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc7/421102_273033626102385_139588766113539_684089_1275765110_n.jpg

Salutandola cordialmente, le attribuisco un grande successo. Quello di avermi fatto notare una certa coerenza nell'agire del suo "solo nominato" avversario, quando egli denuncia le ipocrisie di certi sistemi.

E' già, perché il profilo facebook Consulenza Penale è il nuovo sito dell'avvocato Andrea Coffari e, come è evidente, merita il medesimo plauso visto che saluta così affabilmente la signora Palmentieri, mentre ella gioca con la mia responsabilità civile e penale.

Loredana Morandi

(* la signora Licia Palmentieri è l'autrice della pagina facebook: Noallaviolenzasulledonnevero2, il vero su facebook è sempre relativo e altrettanto soggettivo, mentre solo raramente si manifesta in quanto realistico).