Immagine
 giustizia e arte ... Lunadicarta... di Lunadicarta
 
"
Quando tutti pensano allo stesso modo, nessuno pensa.

Walter Lippmann
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 31/12/2008 @ 02:57:14, in Indagini, linkato 1559 volte)

Giustizia Quotidiana

augura a tutti i suoi lettori

Buon Anno Nuovo!





E, affinché per me non giunga troppo presto...

da oggi 31 dicembre 2008 è sospeso il mio sciopero della fame, ma solo fino a data da definirsi orientativamente intorno al 7 gennaio, per consentirmi di partecipare alle iniziative per la cessazione del massacro in Terra Santa del 3 gennaio prossimo.

Auguri!

Loredana Morandi


Update sul server Unina



Copio e incollo in immagine le dichiarazioni del Sorbi, che da un paio di giorni scrive il blog clone del mio nick con la compagnia di Marta, la milanese. Per ribadire, che:

1) un server IRC è cosa differente dall' FTP
(sono entrambi collegamenti in remoto, ma l'uno è una rete di server con accesso a gruppo di utenti, l'altro invece, cioè l'FTP, è un collegamento diretto ad un server remoto con le sole funzioni di upload e di download.

2) la statistica di connessione del server Unina alla rete IRC Azzurra.org è stata da me stampata direttamente dal blog MaxiFasso, ove è stato pubblicato in data 2 settembre, pertanto io pubblico quanto ho letto e salvato essere stato già pubblicato da persona terza, avendolo personalmente verificato tramite Netsplit.de, sito che contiene la documentazione di ogni server irc europeo.

Maxi mi dispiace, ma tu in tribunale questa volta ci vieni eccome!

Concludo dicendo che tutto il web conosce il sito FTP.Unina.it, ma non è la stessa cosa del server in rete IRC, anche se ci sono parecchie cose da dire anche su quel sito, perché il 99.1% della banda consumata e dei quantitativi in byte scaricati sono sui file .ISO, e che non ci vengano a dire sciocchezze.

Le statistiche ad oggi mettono la
Beijing Founder Broadband Network Technology Co.,L tra i primi scaricatori. Ebbene l'azienda cinese ha utilizzato addirittura centocinquantottomilatrecentoventi punto ottantuno Gigabyte di banda, in data 17 dicembre 2008. Al secondo posto la CNCGROUP Liaoning province network, con cinquantottomilaquattrocentonovantacinque punto 76 Gb. Tanto per la cronaca. I bot dei motori di ricerca, che solitamente al loro arrivo rallentano i nostri siti web, spendono di media dai 500 Mb ai 3 Gb di banda...

Una roba che "nessuno", in cuor suo, credeva esistesse tanta banda da spendere in Italia!

Appare ovvio che quei computer saranno presto da buttare via per l'usura e, aiutati che Dio ti aiuta, se l'Università spende così i soldi dello Stato allora è dall'alto, che è pervenuto se non l'invito, il placet a creare un server irc, che ha consentito di guadagnare il denaro da reinvestire in una SRL romana.



Inutile insistere.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 29/12/2008 @ 10:49:21, in Magistratura, linkato 1809 volte)
Caso De Magistris, la Cassazione: trasferire il procuratore di Salerno

La sezione disciplinare del Csm si occuperà della richiesta il 10 gennaio prossimo
ROMA - La Procura Generale presso la Corte di Cassazione ha inviato in data odierna al Consiglio Superiore della Magistratura una richiesta urgente, ai sensi dell'art.13, comma 2 del Decreto legislativo 109 del 2006, di trasferimento ad altra sede e di destinazione ad altre funzioni del dott. Luigi Apicella, Procuratore della Repubblica presso il tribunale di Salerno.

La richiesta verrà trattata dalla Sezione disciplinare del Csm nella Camera di Consiglio straordinaria convocata per il 10 gennaio 2009 alle ore 9,30. La «richiesta urgente» è stata inviata oggi al Consiglio Superiore della Magistratura per il trasferimento - dice una nota di Palazzo dei Marescialli - «ad altra sede e di destinazione ad altre funzioni del dott. Luigi Apicella, procuratore della Repubblica presso il tribunale di Salerno». In questo modo il Procuratore Generale della Cassazione, Vitaliano Esposito, ha esercitato l’azione disciplinare, potere che condivide insieme con il ministro della Giustizia.

Sono sempre di cattivo gusto i provvedimenti "sotto le feste", idem le delibere consiliari delle amministrazioni pubbliche date a ferragosto. Sarà che ad 1 ora di volo dall'Italia in Terra Santa la gente muore, ed io sono molto impressionata...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 29/12/2008 @ 09:41:44, in Estero, linkato 1695 volte)

PROPAGANDA NATALIZIA ISRAELIANA...

...DI GUERRA


Nota Redazione di TerraSantaLibera.org



Mentre è in atto una ben orchestrata campagna propagandistica da parte dei media italiani, dove stampa e televisione sono attivissimi nel predisporre gli animi ad un "inevitabile" attacco militare in grande scala da parte Israeliana contro la Striscia di Gaza (a scopo anche propagandistico elettorale...), registriamo invece che gli stessi media non ci informano dei seguenti fatti:


- le continue uccisioni di palestinesi, sia in Cisgiordania che a Gaza,

- la chiusura delle panetterie arabe per mancanza di farina e di gas,

- la mancanza di acqua potabile (causa l'inattività dei depuratori per mancanza di carburante bloccato da Israele)

- l'assedio di Gaza che strangola l'esistenza di oltre un milione e mezzo di persone,

- l'impedimento della pesca di fronte alla coste gazesi,

- l'impossibilità di lavorare per gli ospedali a causa del blocco di Gaza

- le continue demolizioni di case palestinesi a Gerusalemme Est,

- i continui arresti politici per motivi ideologici (che azzerano i quadri dell'opposizione a disposizione per le prossime elezioni palestinesi)

- le brutalità dei coloni sionisti che occupano abusivamente (e con la copertura militare israeliana) sempre più vaste porzioni di territorio palestinese,

- la devastazione dell'economia e della vita degli arabi di Palestina a causa di un'occupazione militare coloniale che è fuori da ogni regola internazionale.



Non ci risultano infine vittime israeliane a causa del deprecabile lancio degli sconquassatissimi razzi quassam (che risultano esserer più che altro armi psicologiche, in quanto non in grado di provocare effettivi e significativi danni ai loro avversari israeliani), mentre sono quasi sessanta i palestinesi assassinati dalle forze militari di Tel Aviv negli ultimi mesi e nelle ultime settimane, tra resistenti e popolazione civile, tra cui diversi bambini.

Ma i nostri menestrelli di corte, e i loro capibastone di casta, continuano a farci vedere i calcinacci e i volti giustamente impauriti degli abitanti israeliani di frontiera, senza mostrarci nè far cenno alle 25 incursioni aeree israeliane che hanno provocato morti e danni ingenti a Gaza.

Sono 2329 i palestinesi sequestrati dall'inizio dell'anno. Nessun israeliano.

Che razza di modo di fare informazione è questo?

Chi fa informazione per mestiere (le direzioni di redazione) riceve tutte le notizie dai corrispondenti e prendono nota anche di quelle delle altre agenzie. Viene poi deciso dalle direzioni (che a loro volta ricevono istruzioni da alto loco...) quali notizie rendere pubbliche e quali no.

Ce lo conferma in un'intervista il giornalista RAI Filippo Landi, corrispondente da Gerusalemme (vedi link)

È ovvio che stiamo assistendo alla preparazione dell'aggressione finale contro quell'ultima parte della Palestina che non si vuole arrendere alla schiavitù e ladrocinio coloniale sionisti, giustificati ampiamente da un giornalismo vergognosamente servile e complice dei criminali di guerra israeliani (oltre che ottuso).




(Tamburi di guerra, banditori italiani, e violenze continue, InfoPal 26/12/2008)


Tutti risponderanno un giorno, più presto di quanto essi credano, delle loro omissioni di soccorso e omertà di fronte alla carneficina della popolazione di Palestina, della loro copertura mediatica dei crimini contro l'umanità commessi in nome dell'ideologia coloniale sionista dal messianismo-spurio rabbinico.

I rabbini israeliani fanno azione di terrorismo psicologico, con la complicità di mediocri giornalisti e dis-onorevoli in kippa, per ostacolare la causa di beatificazione di Pio XII, o per imbrattare la memoria di Pio XI, con i falsi pretesti che ben conosciamo.

Falsi pretesti, che distorgono fatti accaduti circa sessant'anni fa e che testimonianze storiche, di giudei stessi, come l'ex rabbino capo Eugenio Zolli, convertito al cattolicesimo proprio grazie all'esempio di mirabile carità cristiana di Papa Pacelli, smentiscono platealmente.

Quegli stessi mediocri giornalisti, e quegli stessi dis-onorevoli della repubblica, tacciono poi spudoratamente di fronte alla pulizia etnica commessa dallo "stato ebraico" a danno della popolazione di Terra Santa: oggi, come da sessant'anni a questa parte.

Mentre sono sotto gli occhi di tutti le bestialità commesse da Israele, dalle sue milizie, dai suoi coloni, dai suoi rabbini che incitano all'odio razziale e all'omicidio.

I lager costruiti da Israele con il cemento europeo sono qui, oggi, ben visibili e innegabili, come i circa 650 posti di blocco che rendono impossibile la vita, il lavoro, i rapporti sociali palestinesi.

Ma sul banco degli imputati, per scribacchini-giornalisti e i dis-onorevoli in kippa, ci sono due Papi, mentre gli eredi del popolo kazaro, oggi residenti a NewYork-TelAviv-Bruxelles, possono scannare impuniti a loro piacimento, dal Mediterraneo al Tigri e l'Eufrate, sino al Gange e oltre...

Quale popolo al mondo, se trattato come i palestinesi di Terra Santa, espropriato della propria terra, vita e libertà, rinchiuso, maltrattato e affamato, privato dei più elementari diritti umani, di culto, di movimento, ma soprattutto di speranze per il proprio futuro e per quello dei propri figli, non solleverebbe la testa per tentare disperatamente di spezzare il cerchio malefico nel quale è stato rinchiuso?


Dite, a quale popolo si può negare il diritto all'autodeterminazione e all'indipendenza? (vedi link)


In nome di quale Dio, l'Israele sionista, quella tanto cara a Fiammetta e a Finiscariota, si auto-investe del ruolo di boia delle popolazioni arabe di Terra Santa?

Non del nostro Dio sicuramente, e neppure di quello dei padri veterotestamentari.

Dai loro frutti riconoscerete quale sia la loro entità ispiratrice.


26 dicembre 2008,

Festa di Santo Stefano

primo martire lapidato a morte dai giudei, in odio a Cristo, nell'anno 36 d.C.


Link a questa pagina :

http://www.terrasantalibera.org/PropagandaNatalizia.htm


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/12/2008 @ 22:37:30, in Redazionale, linkato 1644 volte)

Ricevo questa vignetta con la news letter di Beppe Grillo, ve la ripropongo ...

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/12/2008 @ 05:11:32, in Osservatorio Famiglia, linkato 1991 volte)
PEDOFILIA: BLOCCATI 10 SITI DELL'INTERNATIONAL BOYLOVER

(ASCA) - Palermo, 27 dic - Sono stati tutti bloccati e resi inaccessibili dall'Italia tutti i siti che rivendicano l'orgoglio pedofilo nel giorno (oggi) dove nel mondo i pedofili celebrano questa inaudita e delirante follia, quella stessa follia che ieri come oggi porta alla ''strage degli innocenti''.

Le segnalazioni dell'associazione Meter, inserite nella black list dal Centro Nazionale per il contrasto alla pedofilia e pedopornografia della Polizia Postale, hanno permesso di inibire l'accesso e creare un deterrente per la divulgazione di siffatte teorie che ledono la dignita' dell'infanzia.

Sono 10 i portali principali dell'''internazionale pedofila'' che sono stati resi inaccessibili (dal giugno 2007 ad oggi) dalla Polizia Postale su segnalazione di Meter (www.associazionemeter.org), e che ancora oggi sono attentamente monitorati. Dall'Italia non sono piu' accessibili grazie all'impegno del Server Provider italiani, un contrasto efficace e che richiede maggiore collaborazione internazionale dagli altri Stati.

''Un significativo risultato di stretta collaborazione con la Polizia Postale. E' evidente - dichiara don Fortunato Di Noto, presidente di Meter - che si puo' e deve fare di piu' per sollecitare i governi europei di attivarsi per adottare la metodologia italiana che vede importanti risultati nel contrasto alla pedofilia in tutte le sue forme. Un fenomeno abietto che come si vede si puo' contrastare con efficacia se c'e' la collaborazione di tutti''.


Questo sì è uno splendido regalo di Natale!

Tra i siti oscurati c'è anche il portale che io segnalo nel mio articolo sul Pedobear, il cui ritrovamento mi ha consentito inoltre di trovare la definizione esatta dell'acronimo P.V.F. (_P_, Vanilla(P) e 'F, i nick che compongono le parole neppur nascoste di *plain* *vanilla* *faggot*). Un acronimo sul quale mi rende edotta questo articolo di CyberCrime.it.

Update

PEDOFILIA ONLINE: CIATDM,TORNA BOYLOVEDAY, BLACK-LIST INUTILI

(AGI) - Roma, 22 dic. - “Sabato 27 dicembre i pedofili di tutto il mondo torneranno a celebrare indisturbati l’Internazional boy love day, la Giornata dell’orgoglio pedofilo, rivendicando il loro diritto di poter ‘amare liberamente i bambini’. E lo faranno rispettando un triste, collaudato copione, invitando cioe’ chi la pensa come loro a esporre in un luogo pubblico una candela azzurra accesa ed un biglietto con le solite, vaneggianti scritte”. A denunciarlo e’ Aurelia Passaseo, presidente del Ciatdm, il Coordinamento delle associazioni a tutela dei diritti dei minori, che ricorda come “gia all’indomani dell’Ibld di giugno era stato fissato l’appuntamento con quello d’inverno e nella rete era partito il tam-tam di un’iniziativa destinata a coincidere con le festivita’ natalizie”.

“E’ indispensabile trovare nuove soluzioni - sottolinea Passaseo - per contrastare questa delirante iniziativa che imperversa nella rete dimostrando una volta di piu’ che le black-list non servono a niente, e che la legge 38/06 in questo punto deve essere modificata. Basta un semplice clic su di un sito in apparenza innocuo per poter tranquillamente bypassare gli attuali filtri, basta un motore di ricerca ad hoc, piazzato strategicamente in un sito ‘pulito’, a dirottare l’internauta su pagine che - per effetto del decreto del ministero delle Comunicazioni che impone ai provider l’oscuramento di certi domini - dovrebbero essere off limits. Da tempo, inascoltati, denunciamo la sostanziale inutilita’ delle black-list, e la reiterazione dell’appuntamento con l’International boy love day ne e’ la ennesima, concreta dimostrazione”.

Ecco perche’ il Ciatdm torna a chiedere al Parlamento, al governo e al premier di fare di piu’ su questo fronte, “anche in vista del prossimo G8: e’ tempo che ci si applichi, come promesso dallo stesso premier, con sempre maggiore efficacia al contrasto della pedopornografia online arrivando all’adozione di regole mondiali di autoregolamentazione della rete, o in alternativa alla stipula di accordi bilaterali con gli altri Paesi per la chiusura dei siti che promuovono l’amore per i bambini”. Nell’occasione Aurelia Passaseo lancia anche una vera e propria “sfida” ai pedofili con un’iniziativa del tutto singolare: il cd musicale della canzone “Negli occhi” (quelli di un bambino vittima di un bruto), scritta e cantata dai Garnet, un gruppo musicale salentino che ne ha donato al Ciatdm i diritti: “si tratta di un testo molto poetico - conclude il numero uno del Ciatdm -, con il quale ci proponiamo di sensibilizzare l’opinione pubblica, le istituzioni e la politica su un fenomeno gravissimo come quello degli abusi sessuali sui minori e sul dilagare della pedopornografia online”. (AGI) Bas


Noto con dispiacere, che certi blog inneggianti alla giornata invernale dell'orgoglio dei mostri, che dovrebbero essere chiusi, proseguono nella pubblicizzazione di siti e organizzazioni filo pedofile. Mi riferisco a CLresistance, l'oggetto dell'ultima denuncia di Don Di Noto.

Desta veramente spavento trovare linkata anche una pagina simile a Wikipedia (nome/wiki/Main_Page - in inglese e tedesco), e realizzata con lo stesso software Mediawiki (ma lo sapranno?), contenente soltanto materiale per pedofili. E che addirittura divulga i suoi banner, con una sfrontatezza da far inorridire. In più la pubblicità di una Radio, in lingua inglese, dedicata all'argomento. Da notare come tutti i siti di informazione di tipo pedofilo abbiano una sviluppatissima sezione download. Soprattutto quelli che recano materiale di tipo divulgativo, tesi psicologiche campate in aria, sentenze e casi giudiziari, volantini e centinaia e centinaia di Link ad altri siti web. Stampate! è l'ordine perentorio divulgato indistintamente da tutti questi siti. Altro poi sono le comunità "chiuse", che divulgano il materiale pedopornografico, ma le stiamo conoscendo..

Tutti coloro che sono armati di buona volontà, possono denunciare i siti citati a:

www.commissariatodips.it


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 26/12/2008 @ 14:21:15, in Indagini, linkato 1786 volte)


clicca qui e scarica!

Gli elementi principali dell'indagine
sul sito web di Selargius

No, non è un regalo vero. Si tratta di una necessità. Una necessità rivelatasi per l'eccezionale numero di volte in cui io sono stata personalmente minacciata, fisicamente e di ritorsioni a carattere economico. E perché, stante le minacce, fisiche, personali, familiari ed economiche, alcune anche avveratesi ed una aggressione in Roma, un avvocato in aperta delinquency ancora tenta di mettermi a tacere su una campagna che si chiama Stop Pedofilia, quando la tutela dell'infanzia è anche uno degli obiettivi statutari della mia Associazione (Statuto a Firma Giuristi Democratici e consulenti Legali Codacons) usando contestualmente il mio nome e i miei nomi associativi per rendere famoso tra la criminalità del web un sito pornografico.

Dentro c'è tutto quel che vi serve per inquadrare la mia indagine:

1) i servizi per il *sesso* alla donna barese, che clona e offende i nostri nomi
2) l'acronimo PVF - i tre titolari degli affari sul file sharing illegale di pornografia del terzo tipo
3) gli abitanti dei due chan irc sui quali vertono le mie indagini
(l'acquisizione violenta del gruppo fansub per procacciarsi spazi nuovi per l'adescamento di minori [vedi nota])
4) il server IRC installato sotto il dominio in hosting su Tiscali Spa
5) le statistiche di collegamento del server Unina, di Proprietà dell'Università Federico II di Napoli
6) lo stato online e l'uso fatto del server Unina
7) le minacce di morte a Loredana Morandi (screen e video)
8) la pubblicazione degli artisti e illustri scrittori: Franco Piri Focardi, Agnese Ginocchio
9) la pubblicazione dell'ex magistrato ed illustre scrittore Gennaro Francione
10) il blog clone del poeta triestino Edvino Ugolini
11) alcune delle pubblicazioni diffamatorie date al mio nome con le foto scattate dai Grilli Versiliesi
12) la pubblicazione del nome di mia madre e del sito web della Legio Mariae (le dame della carità)
13) la pubblicazione delle foto di mio figlio Alessandro, comprensive di indirizzo abitativo
14) la signora Loredana Morandi, spacciata per *pedofila* con la pubblicazione delle fotografie di suo figlio

Si tratta semplicemente di un estratto, perché con i 15 video diffamatori/pubblicitari tutta la documentazione si aggira intorno a qualche giga bite di spazio, Tutto sarà consegnato su CD (al prezzo di 200 euro l'uno circa per le copie).

Non commento affatto, perché quella che potete leggere qui è la storia sintomatica, che ripetitivamente ricorre nei curriculum vitae dei principali fautori del file sharing in Italia. Tra questi, si contano sulla punta delle dita coloro, che Non hanno un passato di truffe via web con il *porno*. Io, dopo aver circumnavigato l'intero pianeta del file sharing italiano, mi fregio di aver conosciuto (solo via web) alcune tra le persone più oneste.

Invito per tanto tutti coloro che nel mondo della Giurisprudenza e della Legge organizzano congressi e conferenze sul commercio elettronico a "cancellare", del tutto coloro che si occupano di questo genere di e-commerce, e ad accertare sempre bene che alle belle parole corrispondano solo vere belle azioni.

Invito l'intera comunità giuridica ad attivarsi per un riordino serio del commercio nel web e del "web" stesso, con una comune volontà per ricercare i termini reali di una deontologia e di un etica, perché grazie a certe persone e alla loro ipocrisia, tutte le persone per bene stanno vivendo nel far west del web ed i nostri figli corrono pericoli ogni volta, che accendono il pc di casa.


Loredana Morandi

[Nota] Ci sono elementi in merito all'adescamento minori, che io non posso e non voglio pubblicare. Ma sono di tali proporzioni, che invito senz'altro coloro che son convinti di poter fare le loro sporche cose a piacimento, a volersi rapidamente ricredere. Noi non lo consentiremo, io non lo consentirò. Puntualmente la farfalla della signora Morandi si poserebbe con una tenda di fronte a Montecitorio, ed il suo delicato battito d'ali durerebbe fino a tsunami di riordino del web ottenuto e attività illegali cancellate.
[Nota personale] potrebbe trattarsi di una produttiva esperienza artistica, dipingerei da sola infatti i manifesti e i cartelloni sui "numeri" del disastro, per farne dono ai parlamentari di passaggio. Poi un lungo tour con tutti gli Artisti contro le guerre e le interviste con i responsabili delle più grandi organizzazioni della lotta alla pedofilia. Si, non è difficile... non per me.

[Vedi anche qui] per l'indicizzazione del sito porno con i nomi di Artists Against War

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 25/12/2008 @ 09:46:20, in Indagini, linkato 1634 volte)

http://img242.imageshack.us/img242/7134/presepecm5.jpg

Natale 2008

15 esimo giorno di Sciopero della Fame per chiudere il sito di Selargius

La mia giornata è trascorsa serenamente, vicino alla mia famiglia e giocando con i miei figli.

Un lieve malore nella mattinata avrebbe potuto funestare la mia giornata, ma ho risolto con poche gocce di novalgina per dimenticare presto il lieve mal di testa, che mi aveva colta forse per l'umidità cittadina post grandi piogge romane.

Ciò che io mi domando, in questa giornata in cui tutto il mondo Cattolico e Cristiano festeggia la nascita del Redentore, è se queste persone che compiono il male in modo tanto spudorato abbiano o no una famiglia.

Di certo non hanno figli, oppure non giocherebbero con il fuoco tanto da vicino.

Augurando a voi tutti uno splendido giorno di Santo Stefano, informo di aver intrapreso una pratica a tutela della mia persona e della società Tritema.ch presso la Polizia del Canton Ticino. Da ciò potete intuire, infatti, che anche la mia Vigilia di Natale è stata funestata dalle minacce di Giovanni Battista Gallus (sfruttatore del lavoro altrui, certo rammenterà egenat) e del suo partner, della provincia di Cagliari, che intendono coprire, pur essendo già entrambi denunciati, la propria partecipazione e fruizione di un reato di peculato ai danni dello Stato Italiano su Università di Napoli.

Minacce abiette e riprovevoli, date tutte le clonazioni del Mio Buon Nome, Visto e considerato inoltre che la foto di mio figlio Alessandro è pubblicata e distribuita da un blog di Blogger.com, dove una donna volgare vende accessori da *pornoshop* e linka siti di *pedofili* e siti *pornografici*.

Certo io mi trovo di fronte a persone senza scrupoli.

Ma non intendo subire ulteriori minacce e danneggiamenti dal duo della pornografia.


Ringrazio da parte mia e in nome della mia Famiglia e delle Associazioni, che rappresento, la Polizia Cantonese per la cortesissima sollecitudine, con la quale la mia prima denuncia è stata ricevuta, ed esprimo loro i miei più sinceri auguri di buone feste.

Loredana Morandi

Allegato (clicca sul link): il testo del primo contatto con la Polizia Elvetica.



Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 24/12/2008 @ 03:36:09, in Redazionale, linkato 3275 volte)

Un caloroso grazie da parte mia,
che ricambio gli Auguri per il sito Giustizia Quotidiana,


allo staff web di
CommissariatodiPS.it



Si prega di notare la clonazione immediata, proveniente della società del porno:

http://dunadicacca.blogspot.com


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 24/12/2008 @ 00:16:18, in Indagini, linkato 1894 volte)

Vigilia di Natale - Sciopero della Fame giorno quattordicesimo


Gli elementi sensibili che mi inducono a ritenere Tutto questo una pesante, e volgare, operazione di marketing sono evidenti. Esattamente come sono evidenti le tentate vendite di oggetti da *pornoshop*, provenienti dal clone ufficiale della società del *sesso* di Selargius, che potete vedere in foto poco più in basso, o il romanzetto rosa inventato per l'occasione.

Ognuno ha avuto il suo. Il viareggino il suo ritorno economico lo ha trovato nel millantare i nomi famosi della sottoscritta e del pubblico ministero De Magistris, ottenendo così i fondi comunali e la mia intera lista stampa sulla Toscana (agenzie, testate, tv e radio, forse un centinaio di indirizzi di giornalisti):

L'immagine “http://www.bloombizarre.com/images/foto/big_manifesto.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

(Link alla foto) (Vedere me, fotografata nello stesso luogo e pubblicata la foto di mio figlio)

Per carità, il lavoro è lavoro e a me non dispiace che un disoccupato cronico lavori, invece di fare del male al suo prossimo o di condurre ragazzini di meno di venti anni in una chat hard. Cosa ne pensino la Pubblicity e la Bloombizarre della distribuzione delle mie fotografie, scattate di nascosto e consegnate nelle mani di una società del *porno*, è altro ancora, ma certamente lo accerterò contattandoli. In merito al quanto, incassato per l'evento è sufficiente una richiesta al Comune di Viareggio, Assessorato alla Cultura, ai sensi di legge in quanto dati pubblici.

Che cosa sta perseguendo per se e per la propria attività commerciale illegale il pornografo di Selargius? Pubblicità, naturalmente. Anche per il prodotto "dedicato" alla utenza particolare richiamata dall'acronimo *PVF*, indossato ad arte dai 3 titolari ufficiali della società di fatto *SessoChannel*, società di fatto vuol dire che non è neppur registrata e quindi non gode dei diritti dati dal D lgs 70/2003 pur coprendone interamente le violazioni anche penali, il cui dominio è registrato dal vero titolare di fatto e il nome collettivo di una società S.N.C. (art. 2247 c.c. la definizione del concetto di società in diritto commerciale) pubblicata CCIAA di Cagliari (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura) cioè il signor illimitatamente responsabile Francesco Meloni della Promotux snc, ovvero il dominio clone della famosissima catena di distribuzione pubblicitaria per soli siti *pornografici* punto.COM.

L'avvocato lo abbiamo già visto addirittura minacciare di denuncia la Guardia di Finanza e un ottimo magistrato nel caso Pirate Bay, e tutto è pubblicato. Una persona che dai Girotondi per la Giustizia non ha imparato nulla, ma grazie a questi godette negli anni del mio lancio di ufficio stampa... Cosa per altro da potersi addirittura fatturare e non sono neppure scaduti i termini per farlo.

Non reca sorpresa, per altro, il fatto che lo stesso avvocato qui si occupi di file sharing di *pornografia* in prima persona. In fondo stiamo sempre parlando di file sharing illegale e se, per quello stomaco, andavano bene le pubblicazioni "pro *pedofili*" di Pirate Bay, allora non desta sorpresa l'uso e la difesa del file sharing, altrettanto illegale, delle anteprime del *porno* commerciale e del "prodotto dedicato" a *plain* *vanilla* *faggot* (attenzione le parole sono asteriscate* per evitare la lettura del motore di ricerca).

Pertanto, la logica conclusione sulla breve carrellata poc'anzi esposta è che il pesante makeup pubblicitario è cosa fortemente voluta da 3 persone: il viareggino, il pornografo (anche questo dominio è un clone commerciale, provare il punto.COM per credere) e l'avvocato.

Quello che reca realmente disgusto è che il make up diffamatorio sia operato ai danni della sottoscritta e della sua famiglia, anche con le minacce, e di una organizzazione internazionale umanitaria come lo è Artists Against War Italia: i soli portavoce europei del movimento nato negli states.

Una buona notizia, a breve sarà online anche il forum di Giustizia Quotidiana, dove ricostruirò l'intero archivio fotografico, ma prima perverrà una ampia diffida su quanto già visto fare e documentabile da questa gente a quella Società Civile, che intenda rimanere tale.

Loredana Morandi

Avvertenza:
alcune parole sono *asteriscate*. Lo si fa proprio per evitare l'indicizzazione dei motori di ricerca e le associazioni con i nomi. Attenzione cortese, questa, che a me non è riservata dai signori citati, soprattutto dall'avvocato, ma anzi ricercata affannosamente, ed il mio nome usato come Tag e fin clonato ...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 23/12/2008 @ 09:40:47, in Redazionale, linkato 1633 volte)

Sarà strano o bislacco il mio sentire che la responsabilità di quanto mi sta accadendo, tra minacce di morte, clonazioni, diffamazioni e spendita di nomi famosissimi o associativi per reclamizzare il porno, è del Circolo dei Giuristi Telematici, se uno di loro, il più assatanato e desideroso di denaro, mi sta facendo questo?

Isolati dal caso specifico sia l'avvocato Rognetta, che il magistrato di cui ho letto millantare il credito,

NO.


Infatti mio sciopero della fame del giorno di Natale 2008, in accordo con gli amici Artisti e con la mia famiglia, sarà dedicato alle dimissioni di ufficio dagli incarichi associativi, di quel giurista avvezzo al denaro sporco oltre ogni coscienza e oltre ogni morale.

E che tutto il Mondo Giuridico sappia della produzione editoriale di un sito porno e che egli usa le fotografie di mio figlio Alessandro, per mano dei suoi clienti, per minacciarmi e per far scrivere insinuando molto altro, che ormai mi è ben noto e leggibile a chiunque.



Il mio sciopero della fame del giorno di Natale sarà inoltre dedicato all'azionariato Tiscali Spa, affinché anche la non lontana Sardegna delle telecomunicazioni rispetti la Legge sulla Privacy.


E che chiuda, finalmente, il "parco giochi" di Selargius, provincia di Cagliari, perché non vi sono dubbi sui contenuti e sul genere di richiamo, che si vuol dare a quel gruppo commerciale anche attraverso la mia persona.




Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono  persone collegate

< novembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










21/11/2017 @ 7.13.11
script eseguito in 734 ms