Immagine
 The long adieux ... di ann von holt... di Admin
 
"
Non vi è riparo allo sterminio per l'uomo che, imbaldanzito dalle ricchezze, ha diroccato il grande altare della Giustizia.

Eschilo
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 20/09/2004 @ 18:13:11, in Politica, linkato 1263 volte)
"Altro record negativo del governo Berlusconi: il nostro Paese è sceso dalla prima alla terza posizione nella graduatoria delle destinazioni turistiche tra i Paesi Europei dopo Francia e Spagna". Lo afferma il senatore della Margherita, Stefano Bastianoni, responsabile nazionale del turismo per la Margherita, a margine della Conferenza Nazionale sul turismo in corso a Genova. "Questo pessimo dato - spiega Bastianoni - è frutto del totale abbandono, da parte del governo, della prima industria del Paese che sta infatti attraversando una crisi senza precedenti. Per il settore turistico, il governo non si è mai preoccupato di tracciare una rotta per rendere più competitiva l'offerta turistica nazionale". "Perché la Conferenza in corso a Genova non risulti l'ennesima passerella, chi ha responsabilità di governo, ed in primis il Presidente del Consiglio atteso per domani, indichi come e in che tempi si intende riformare l'Enit, quante risorse si impegneranno per promuovere l'immagine dell'Italia all'estero, se si intende mettere mano ad una significativa riduzione dell'Iva nel settore che è attualmente al 10%, circa il doppio rispetto ai nostri concorrenti europei". "Ci auguriamo, pertanto, che chi ha la responsabilità di governare il Paese trovi risposte immediate ai gravi ritardi fin qui accumulati. La prossima legge Finanziaria - conclude Bastianoni - è un'ottima occasione per farlo". Roma, 20 settembre 2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

QUALSIASI ACCORDO DEVE PREVEDERE IL COINVOLGIMENTO DI TUTTE LE PARTI IN CAUSA E LA RIDUZIONE DEI PREZZI DI ALMENO IL 10-20%

I nostri soldi ... Per IntesaConsumatori l’accordo che si profila sul blocco dei prezzi della grande distribuzione ha di positivo solo il fatto che finalmente il Governo si sia accorto che vi è da lungo tempo un problema gravissimo di tariffe e prezzi nel nostro paese e che questa tardiva consapevolezza sia avvenuta alle tante battaglie messe in campo negli ultimi tre anni dall’Intesa, quali quelle del riuscitissimo sciopero della spesa di ieri. Ma non oltre!!!
Su una questione così importante il Governo non riesce neanche a coordinare gli interventi dei ministri: mentre Siniscalco ha cercato di ridurre con l’esperimento di Torino i prezzi del 2%, il ministro Marzano che ancora una volta colpisce le tasche dei consumatori ha vanificato quei timidi tentativi di riduzione dei prezzi ripresi poi dall’onorevole Fini per cercare di estendere tali procedure a livello nazionale. Il tentativo di congelare i prezzi dei prodotti a marchio delle grandi catene di distribuzione che raccolgono soltanto il 10% del totale, significa mettere il timbro ed avallare speculazioni avvenute con il pretesto dell’euro che hanno ridotto sul lastrico milioni di famiglie italiane. Se non vuole essere una mera operazione di marketing tutti i prezzi devono diminuire, intendendo sia quelli della grande che della piccola distribuzione. IntesaConsumatori, quindi, come dichiarato nell’incontro con il Presidente Fini, chiede la costituzione di un tavolo di contrattazione per incidere sui meccanismi di filiera che portano a speculare dalla produzione al consumo, con inaccettabili ricarichi fino al 400/550% su prodotti alimentari di largo consumo.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

TRAGICO BILANCIO DI DUE ANNI DI DEREGULATION VENATORIA.  LIPU: "SOLO UN ASSAGGIO DI CIO' CHE POTREBBE ACCADERE CON LA RIFORMA DELLA 157"

Sono praticamente triplicate le specie di rapaci feriti a fucilate durante la preapertura della stagione venatoria 2004-2005 rispetto a quella 2002-2003. Trentasei le specie protette abbattute in pochi giorni di preapertura della caccia. E' il tragico bilancio della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) dopo due anni di deregulation venatoria avviata dal Parlamento italiano con l'introduzione della caccia in deroga nel Settembre 2002 e l'avvio dell'iter di riforma della 157, tutt'ora in corso alla Camera, volta a una totale liberalizzazione della caccia in Italia. I dati raccolti dalla LIPU sulla preapertura della stagione venatoria di quest'anno testimoniano di una spaventosa impennata della caccia illegale: Le specie di rapaci impallinate pervenute ai centri di recupero LIPU sono triplicate, passando dalle 4 del 2002 alle 12 di quest'anno: le vittime privilegiate sono state specie superprotette quali il Biancone, il Nibbio bruno, il Pecchiaolo e la Poiana, l'Albanella minore e il Falco di palude, lo Sparviere, il Lodolaio, il Gheppio e il Pellegrino, e infine l'Allocco. <<Questo grave fenomeno - spiega Danilo Selvaggi, Responsabile Rapporti Istituzionali LIPU - diventerà incontrollabile se le previste modifiche della legge 157 verranno approvate. Anziché procedere a questa riforma, che peraltro nessuno ha dichiarato di volere se non l'ala più oltranzista del mondo venatorio, si pensi piuttosto a una sua corretta ed effettiva applicazione sul territorio>>. Tutte gli animali ricoverati nei centri LIPU quest'anno appartengono a specie protette, e quindi nessuno di essi potrebbe essere cacciato legalmente. Tra gli uccelli impallinati anche due esemplari di Biancone, di cui 1 inanellato in Germania, e 2 esemplari di Occhione, specie la cui popolazione è limitata in Italia a sole 500 coppie. Parma, 17 Settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

5000 persone in piazza, c'era anche Comitato italiano Per non dimenticare Sabra e Chatila. Conferenza Stampa presso l’Unione della stampa libanese su incriminazione di Sharon

Beirut, 17 set. – Si è svolta questa mattina a Beirut la manifestazione per commemorare le vittime del massacro di Sabra e Chatila, i due campi profughi nei quali 22 anni fa i miliziani falangisti, sotto la supervisione dei soldati israeliani e la regia dell’allora ministro della Difesa di Tel Aviv, Ariel Sharon, trucidano 3000 civili palestinesi e libanesi. All’iniziativa, organizzata dalle ONG palestinesi e libanesi, hanno preso parte oltre cinquemila persone: insieme ad una folta delegazione italiana del Comitato Per non dimenticare Sabra e Chatila, hanno sfilato i bambini palestinesi dell'asilo Beit Atfal As-Samud del campo di Chatila con bandiere della pace, molte madri con i ritratti dei figli uccisi, pacifisti dagli Stati Uniti, dalla Spagna, dalla Malesia, da altri paesi arabi, oltre a rappresentanti delle maggiori forze politiche libanesi e palestinesi, uniti da slogan contro la guerra e lo scontro di civiltà, e a sostegno della legalità internazionale e del dialogo tra i popoli. Il corteo si è concluso presso il monumento alla fossa comune di Chatila e subito dopo si è svolta presso l’Unione della stampa libanese una conferenza stampa a sostegno dell’incriminazione di Sharon organizzata dall’omonimo Comitato libanese/palestinese. Alla conferenza stampa è intervenuto il presidente della stampa libanese, Mohammed al Baalbechi, Stefano Chiarini, Coordinatore del comitato italiano e l’avvocato Chibli Mallat, difensore dei familiari delle vittime di Sabra e Chatila, che hanno chiesto la prosecuzione del processo contro Ariel Sharon e gli altri responsabiliti del massacro del 1982, avviato in Belgio e sospeso per le pressioni politiche esercitate su quel governo dagli Stati Uniti e da Israele, per non lasciare impuniti crimini efferati contro l’umanità.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 17/09/2004 @ 21:57:12, in Politica, linkato 1206 volte)

Lavoreremo per curare questa  malattia

"La spaccatura dell'opposizione sulle riforme è grave, ma noi Verdi lavoreremo perché non accada più". Lo dichiara il senatore Stefano Boco, Capogruppo dei Verdi a Palazzo Madama. "Trovo - prosegue l'esponente del Sole che Ride - che questa spaccatura sia ancora più grave perché prodotta da una sorta di autismo e di cortocircuito che ha interrotto l'informazione tra Camera e Senato. Penso che i colleghi della Camera abbiano preso un colpo di sole, dimenticando che il testo era già stato discusso a lungo al Senato con grande coesione di tutta la coalizione sia sull'articolo 1, sia sull'intero ddl. Forse avrebbe fatto bene discutere anche con l'altro ramo del Parlamento le modifiche proposte dal ministro Calderoli. Ma, a volte, i guai e gli errori sono figli non di scontri politici, non di idee diverse, ma di pressapochismo e di autismo politico. Ci auguriamo e lavoreremo affinché nei dure rami del Parlamento questa malattia venga curata all'interno sia delle singole  forze politiche, sia dell'intera coalizione".

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Dichiarazione del senatore della Margherita Pierluigi Petrini, componente in Commissione Affari Costituzionali. "Se il centrosainistra non capisce la necessità di una battaglia che vuole difendere i principi e i valori del costituzionalismo e quindi porre - come prioritaria e irrinunciabile - la questione del metodo con cui andare alla riforma costituzionale, dovrò rassegnarmi alla inutilità della mia azione politica e trarne le definitive conseguenze". Così il senatore della Margherita, Pierluigi Petrini, commenta l'astensione sull'articolo 1 del ddl sulle riforme da parte dei colleghi della Camera. 17 settembre 2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 17/09/2004 @ 21:53:39, in Ambiente, linkato 1284 volte)

Basta con gli estremisti del mondo venatorio

"Dopo l'arbitraria apertura anticipata della stagione venatoria da parte di parecchie regioni, in violazione delle norme nazionali e delle direttive europee, è necessario il rispetto delle regole da parte di tutti. La fauna selvatica è prezioso patrimonio indisponibile dello Stato e le sue condizioni di crescente rischio per la crisi ambientale non possono più essere ignorate". Lo ha dichiarato il Presidente dei verdi Alfonso Pecoraro Scanio, a due giorni dall'apertura generale della caccia. "I Verdi richiamano tutti all'assunzione delle proprie responsabilità per la tutela di questo patrimonio. Basta con gli estremisti del mondo venatorio, basta con i tentativi in Parlamento di fare a pezzi la normativa generale. Proprio in occasione dell'apertura generale della caccia, noi Verdi vogliamo affermare l'impegno per difendere la legge 157/92 sulla caccia e la 394/89 sulla tutela dei parchi". "Già da tempo le opposizioni in Parlamento hanno adottato una linea comune a sostegno di questa normativa che settori della maggioranza vogliono cancellare per una pericolosa ed incivile deregulation. Questa linea indica la maturità e la coscienza ambientale delle opposizioni ed è stata formalizzata in un documento firmato da quasi tutte le forze politiche del centrosinistra, con l'apprezzamento di Rifondazione". Roma, 17 Settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 17/09/2004 @ 21:51:39, in Politica, linkato 1244 volte)
In merito alla sempre gravissima emergenza casa, il sindaco di Roma Veltroni ha inviato una lettera ai presidenti delle società Pirelli Real Estate Agency e Pirelli Real Estate Property Management per segnalare nuovamente le problematiche che riguardano le numerose famiglie che abitano negli alloggi di proprietà Pirelli. A Roma - scrive il sindaco nella lettera – l’emergenza casa "sta divenendo drammatica in quanto moltissime famiglie che abitano nelle case di enti e società - sulle quali è in corso un processo di dismissioni di carattere generalizzato - non saranno in grado di esercitare il diritto di prelazione per l’acquisto della casa per motivi di reddito, di età o di handicap". "Anche ieri l’Amministrazione capitolina – prosegue il sindaco - ha incontrato una delegazione di abitanti di case ex INA-Assitalia, site a "Cinecittà" e a "Poggio Ameno", al termine di una manifestazione pacifica organizzata in Campidoglio per sensibilizzare le forze politiche. A latere i miei uffici si sono anche interessati del problema sollevato dagli abitanti delle vostre case site in Via Taranto, via Pescara e Via San Remo, preoccupati per la prossima scadenza, prevista per il 20 settembre p.v., per esercitare il diritto di prelazione per l’acquisto". "Se avesse gli epiloghi temuti – continua Veltroni – questa emergenza aggraverebbe una situazione già di per sé particolarmente seria, anche in considerazione del particolare momento che stiamo vivendo e nel quale sarebbe auspicabile ridurre al minimo ogni occasione di allarme sociale. Roma, infatti, già soffre la carenza di alloggi popolari e di un mercato privato della locazione i cui prezzi stanno divenendo inaccessibili anche ai redditi medio-alti". "Vi chiederei pertanto - conclude il sindaco - di verificare la possibilità di un accordo che riesca ad evitare situazioni di disagio e renda meno distanti le ragioni degli inquilini da quelle della proprietà: fornisco sin da ora la nostra piena disponibilità per individuare un percorso concordato che consenta soluzioni al problema soprattutto in favore delle fasce sociali più deboli. Sottopongo dunque alla vostra attenzione la valutazione di un possibile rinvio delle più immediate scadenze previste per l’opzione di acquisto, elemento quest’ultimo che consentirebbe a molte famiglie di poter più agevolmente e tranquillamente accedere agli strumenti finanziari che sceglieranno necessari ad intraprendere le operazioni di acquisto".
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 17/09/2004 @ 21:50:01, in Politica, linkato 1238 volte)

Governo cambi atteggiamento e discuta di economia con opposizioni

"Le dichiarazioni di Berlusconi sono il solito ritornello di bugie cui il Premier ricorre quando è in calo di popolarità" Lo ha dichiarato il Presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio. "Il Paese - afferma Pecoraro Scanio- è in crisi da anni e Berlusconi crede di risollevare l'economia con dati e cifre frutto della sua immaginazione. Le previsioni ottimistiche del premier sono del tutto prive di fondamento e, di fronte alla realtà di molte famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese o ci arrivano a stento, sono addirittura un affronto all'intelligenza dei cittadini. Dovremmo essere assuefatti alle esternazioni di Berlusconi, che solo pochi mesi fa ebbe il coraggio di dire che gli italiani erano più ricchi, ma dal capo del governo è lecito attendersi un atteggiamento meno irresponsabile". "Berlusconi ed il suo governo - conclude il leader del Sole che Ride- la smettano di "dare i numeri" e dicano alle opposizioni quando sarà finalmente possibile un confronto serio sui temi economici". Roma, 17 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 17/09/2004 @ 21:46:47, in Politica, linkato 1445 volte)
Dichiarazione on. Franco Monaco, vicepresidente dei deputati della Margherita. “Il sondaggio Ipsos-Apcom relativo a Prodi è significativo sotto tre profili: la larga, solida fiducia di cui gode Prodi presso gli elettori di centrosinistra; il lusinghiero consenso presso gli elettori incerti e mobili; la misura della distanza che separa Berlusconi da lui sull’intero elettorato e segnatamente su quello, decisivo, che non si iscrive a nessuno dei due schieramenti. Una ragione in più e non una in meno per fare le primarie. Si tratta di stringere un patto con gli elettori attuali e potenziali: Prodi deve associare la sua candidatura alle idee-guida di un programma e assicurare appunto i cittadini-elettori che quel patto sarà onorato fino in fondo. E’ un principio di trasparenza e di responsabilità. Il motto “patti chiari amicizia lunga” deve applicarsi certo al rapporto con e tra i partiti, ma soprattutto al rapporto di Prodi con i cittadini cui offre la sua disponibilità. Una innovazione, questa, che fa bene alla democrazia e alla stabilità.” Roma, 17 settembre 2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










20/08/2019 @ 8.14.49
script eseguito in 531 ms