Immagine
 .. di Anonimo ...... di Admin
 
"
Il vero valore di un essere umano è rivelato dalla sua capacità di raggiungere la liberazione da se stesso.

Albert Einstein
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 01/01/2009 @ 03:31:59, in Indagini, linkato 1499 volte)
Auguri a tutti!

L'anno vecchio è passato ed al mio attivo ci sono cose buone e cose tristi. Un piccolo elenco:

1) cosa buona - l'aver scoperto un reato ai danni dello Stato, là dove una grande bacheca per il download di programmi open source (cosa da dimostrare, perché ci sono già le dichiarazioni scritte in merito al download di programmi Microsoft e dei loro "crack") NON PUO' giustificare o creare l'attenuante per l'installazione di un server IRC su un computer di proprietà dello Stato onde farne commercio con la pornografia sarda.

2) cosa triste - aver dovuto assistere allo sbando di una intera comitiva del web e l'uso che ne fa sempre lo stesso venditore di porno sardo.

3) cosa buona - aver risentito dopo anni l'avvocato Rognetta - cosa triste - averlo sentito per comunicargli quanto mi viene confermato, riservatamente, da altri elementi di contrasto contro la pedopornografia: il Circolo dei Giuristi Telematici dell'attuale gerenza milita gravemente per la pubblica delinquency. Ma non sono io il nemico, perché a chiunque è possibile leggere l'attuale vicepresidenza su un blog, che "vende prodotti da *pornoshop*". E garantisco che ci sia andato da solo, proprio come la gatta che va al lardo, perché io ce l'ho trovato dentro e nella stessa cittadina di periferia...

4) cosa buona - aver contro una organizzazione composta da persone grette e meschine, il cui target viene ben dichiarato dalle attività tutte ree del loro avvocato e dei due scrivani PR da blog che, personalmente interessati, non si risparmiano a Natale e non si risparmiano a Capodanno.

5) cosa buona - quella gente si conquisterà una denuncia circostanziata negli States, in Germania, in Francia e ovunque tentino ancora di mettermi a tacere. Come ne hanno già avute in Italia e anche in Svizzera.

6) cosa buona - Sarà interessante presentare alla Autorità Giudiziaria italiana il carteggio email post hackeraggio del forum giustiziaquotidiana.net con la società di hosting, quando, dopo un tentato furto di password effettuato mentre mi trovavo a Cagliari e quindi con un address IP differente, per aiutare la mia causa contro la società del *porno* sardo "il loro migliore funzionario" mi ha specificato che "loro non volevano vedere" i dati di connessione del server UniNa associati al mio account. Questo insegna che Tutte le persone possono essere minacciate, ma coloro che provano la stessa arrabbiatura che provo io per certi "servizi a pagamento" puniscono questi grotteschi e meschini personaggi con coraggio, inventiva personale e odio malcelato. A me l'onere e l'onore di scrivere in molte lingue l'ennesimo richiamo morale alla Piero Ricca, "fatti processare"!

7) cosa buona - io non posso dichiarare alcun dubbio in merito agli interessi personali di questo avvocato, perché egli lavora senza tregua ai miei danni anche sotto le "Feste Comandate". Un po' troppo per la semplice difesa degli interessi di un sito dei servizi *sesso* commerciale di un concittadino e per difendere il cartello PVF, acronimo dei nick dei tre titolari della società di fatto per truffe e affini in area *sesso*.

8) cosa buona - i troppi tentati bavagli di questa gente delinquente stanno facendo sì, che Testate Giornalistiche registrate del web chiedano di ripubblicare i miei articoli. E non c'è una sola testata giornalistica già minacciata, che non regalerà un posto in prima pagina a questo nome e cognome gettati via per i pruriti delle ortiche.

E che tutti i giuristi vedano che egli usa le foto di mio figlio per diffamarmi.

Il mio bilancio sull'anno passato, come potete vedere, è comunque positivo. Nonostante io, con il mio animo d'artista, NON ami fare quello che sono costretta a fare. Ma il dovere è dovere.

E il premio mi verrà da quegli spiriti volontari, da quelle famiglie in sofferenza per i figli abusati o dalle tante donne sfruttate ed in stato di schiavitù usate per la realizzazione dei video del *porno* estremo, perché questo pedo hunter, che sono io, ha dovuto per prima cosa affrontare uno studio legale del porno commerciale e della pedofilia online, ed è costretto a crescere imparando sul campo i trucchi del "mestiere" più sporco del mondo.

Ma soprattutto non ha paura.

Loredana Morandi

Allegati

la prima pagina della denuncia in Italia
la denuncia in Svizzera
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 01/01/2009 @ 22:32:21, in Varie, linkato 1413 volte)







bozza ...

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 02/01/2009 @ 05:18:17, in Indagini, linkato 1309 volte)
A quanto sembra il comunicato stampa della Rete Artisti, da me inviato alla stampa e agli artisti nel pomeriggio del 31 dicembre, ha raggiunto anche il signor Sorbi. Uno spiacevole errore. La sola evidenza è che egli sia ancora iscritto alle mie liste stampa, avendone inoltre usufruito per gli "affari" suoi.

Me ne scuso e, certamente, cancellerò il contatto. Ma da questo appare l'evidenza della mia buona fede nell'accostarmi ai non più toscani Grilli Versiliesi. Sarà un puro caso che la parola "Versiliesi" faccia rima con il detto "falsi e cortesi", solitamente attribuito in quel di Torino, ma la mia è una testimonianza di questo medesimo orientamento. Qui lo screen dal blog della mia "mitomane da passeggio" (*).



Tant'è e di questi residui della cattiveria e della ipocrisia subita, ne gode ancora la orribile donna barese, che clona il mio nome, pubblica le fotografie di mio figlio e insulta tutte le mie amicizie. Buon pro le faccia signorina, io userò il suo scritto contro di lei esattamente come tutto il resto della sua produzione.

La Giustizia in Italia è lenta, ma arriverà anche per lei. Di questo non abbia alcun dubbio.

Loredana Morandi

ps:
a proposito, questa strana signorina fa un gran cicaleggio sul mio inglese, ma il suo non s'è mai visto da potersi giudicare e, dato che è barese, con quel dialetto alla Lino Banfi è lecito immaginare la pronuncia disastrosa.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 03/01/2009 @ 04:44:46, in Estero, linkato 1249 volte)



CONTRO LA PULIZIA ETNICA E IL TERRORISMO DI STATO ISRAELIANO

FERMIAMO IL MASSACRO DI GAZA

VIAREGGIO , Sabato 03 Gennaio 2009
Iniziativa in P.zza Mazzini , ore 15,30
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/01/2009 @ 04:04:46, in Estero, linkato 4280 volte)
E che pietrifichino di nuovo Sodoma e Gomorra !
Di seguito una ennesima e vincente denuncia di Don Fortunato di Noto, che mi sento di appoggiare caldamente. Il ministero del turismo israeliano, infatti, guadagna denaro anche con il gay tourism verso le località bibliche di Sodoma e Gomorra.

Purtroppo il boy love tourism, come nel caso di Selargius, dell'avvocato del porno, dell'agenzia legale per pedofili e dell'acronimo PVF, segue di pari passo il turismo omosessuale.


Ancora grande Don Di Noto!



Don Di Noto (Meter): Pedofili d’Israele. Scoperta shock


Siracusa - Scoperto il portale dei “pedofili d’Israele”. Con un loro portale, Israeli Boylover (ILBL) www.ilbl.net, rendono pubblica la loro esistenza a Israele uscendo allo scoperto mentre sta imperversando l’attacco alla “striscia di Gaza”.

La scoperta è stata fatta dai Volontari dell’Associazione Meter di don Fortunato Di Noto (www.associazionemeter.org) che ha immediatamente informato la Polizia Israeliana con una e-mail, la Polizia Postale Italiana (Catania) e anche l’Interpol.

Nessuna immagine pedopornografica, ma i pedofili israeliani si presentano con il simbolo della “stella di Davide” di colore azzurro il triangolo blu, simbolo dei pedofili nel mondo. All'interno del portale sono presenti una serie di servizi (blog, links, articoli, forum) in cui i boylovers possono scambiarsi informazioni e qualunque altro tipo di materiale che coinvolge i bambini

Non finisce qui: il portale sostiene la pretesa legittima di avere relazioni tra adulti e bambini. Il portale, da una prima verifica, sembra essere allocato nello Stato della California, per eludere i controlli.

Don Fortunato Di Noto, presidente di Meter, dichiara: “Sembra non esserci nessun pudore in un momento così delicato come quello che sta vivendo la popolazione della Striscia di Gaza. Invece di invocare la pace questi soggetti rivendicano la liceità della pedofilia e l’amore sessuale per i bambini. Non c’è più nessun ritegno”.

Vivi Enna
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/01/2009 @ 07:41:30, in Estero, linkato 1567 volte)
Post senza parole ...

Il Nome di Allah in lingua araba


 

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 06/01/2009 @ 10:03:40, in Indagini, linkato 1812 volte)
Il governo cinese lancia campagna contro la pornografia online

Google e altri motori ricerca rischiano la chiusura

PECHINO Le autorità cinesi hanno lanciato una campagna morale contro i contenuti volgari e pornografici che si trovano su internet. Pechino ha già pubblicato una lista con i nomi di 19 siti, tra cui motori di ricerca famosi come Google, Baidu, Sohu e Sina, che avendo finora ignorato i richiami - la pornografia è vietata in Cina - rischiano di essere chiusi se non cancelleranno tutto il materiale disdicevole.

La Cctv, emittente televisiva che ha dato la notizia, ha spiegato che il ministero della Pubblica sicurezza e altri sei «uffici governativi» si sono riuniti per mettere a punto la campagna. Nella riunione si è deciso di «lanciare una campagna in tutto il Paese per eliminare da internet le tendenze volgari». Inoltre, ha aggiunto l’ emittente, sono stati «fatti i nomi» di siti che hanno «violato la legge, minando così la salute mentale della gioventù» cinese.

Non è chiaro cosa il governo intenda fare contro questi siti e se intenda in qualche modo intervenire sui motori di ricerca. Nessuno dei siti chiamati in causa ha finora commentato la notizia. Baidu è il motore di ricerca più usato dagli utenti cinesi e si ritiene che controlli due terzi del mercato della pubblicità online. Cai Mingzhao, vicedirettore dell’Ufficio per l’informazione del governo, ha detto che «alcuni siti web hanno sfruttato le imprecisioni delle leggi e dei regolamenti» per diffondere sulla rete «materiale di bassa lega, rozzo e anche volgare, danneggiando gravemente la moralità su internet».

Nelle scorse settimane, una serie di siti di informazione che erano stati sbloccati nel corso delle Olimpiadi di Pechino sono stati nuovamente resi inaccessibili dai poliziotti addetti a controllare la rete. I frequenti interventi dei censori, che in genere usano un sistema di parole-chiave che spesso colpiscono dei siti innocenti, rendono spesso lenta e macchinosa la navigazione su internet ai circa 300 milioni di utenti registrati nel Paese.

La Stampa

***
Nota del 6 gennaio 2009

Questa è una buona notizia. Infatti, dopo Londra, anche la Cina intraprende una campagna per moderare il rampantismo del mercato pornografico. Si tratta di una battaglia per la civiltà, perché se fosse per le donnette simili a quella che clona il mio nome Tutte Noi Donne ci ritroveremmo a far da scendiletto ad uomini, che ci insulterebbero chiamandoci "Puttane". Povera figlia (la mia mitomane da passeggio) in fondo la capisco. Perché lei un uomo, così brutta, non lo trova.

La poveretta si affanna, ma lo fa a suo stesso discapito. Sto infatti scrivendo al forum della Nintendo per chiedere la rimozione della mia foto, perché contenente insulti a me rivolti, nonostante l'utenza si sia addirittura dichiarata d'accordo e cauta sugli argomenti trattati dalla mia posizione verso Azzurra. Gli admin di Newsboard io non li ho mai contattati, ma hanno assunto autonomamente l'iniziativa di cancellare la mia fotografia. Ovviamente questi forum, istigati da gente adulta interessata a "soldi", hanno male interpretato il mio pensiero: su Azzurra.org hanno fatto una propaganda ipocrita ai miei danni ben sapendo di avere le mani sporche di un reato di peculato ai danni dello Stato Italiano.

Prendere una cosa che non ti appartiene: vuol dire rubare.
PVF invece è un organizzazione che vende materiale pedopornografico.

Segnalerò alla Polizia Postale il sito dove si maneggiano gli
Hentai. Perché? Perché tutti coloro che si occupano di contrastare il fenomeno della pedofilia sanno che su questi siti sono sempre parecchi i pedofili e coloro che fanno scambio di materiale pedopornografico. E se lo utilizzano e lo frequentano personcine come la barese Nina e i suoi amichetti del porno, allora i pedofili ci sono già approdati.

Si tratta di veri e propri bacini di utenza giovanile, dedita alla militanza onalistica. Gente criminale come quelli del sito di Selargius, con annesso pedofilo clone del presidente della Prometeo Onlus (l'autoreferenzialissimo pedofilo ideologo) e con il clone femminile della portavoce nazionale di Artists Against War (cioè io), sono sempre pronti a fagocitare interi gruppi e forum come hanno fatto con Yumeshima (sito che militava di suo all'adescamento) nel corso dell'estate.

Quanto alla mailing list del Linux Club, che ha ospitato una edizione di Artists Against War, e con i quali io non ho nessun problema, se fossi in "loro" non la citerei neppure. L'unica cosa che si vede bene infatti è la voluta ipocrisia e la deriva morale assunta da almeno 1 persona in diretta relazione (e/o associazione) con l'attuale reggenza dei Giuristi Telematici. E questo non depone affatto a loro favore, perché pur di scrivere gratuità e vere falsità "sono scoperti nei loro difetti".

E' mia opinione consolidata da anni, opinione confermata anche dai più recenti fatti, che al mondo del file sharing e dell'open source si accosti fin troppa gente attirata dal "soldo subito". Tra questi, purtroppo, ci sono schiere di avvocatucci di periferia scaltri e delinquenti a tal punto, ad esempio, da attaccare Giustizia Quotidiana, la storia della Magistratura Italiana degli ultimi anni, pur di accreditarsi presso la malavita o, contestualmente alla difesa del colosso Pirate Bay, capaci di torturare a sangue comunità del file sharing su Torrent gestite da persone oneste, procacciandosi lavoro presso le Major.

Il livello della decadenza morale, deontologica e professionale ha così raggiunto l'orlo dell'abisso. Grazie alle nuove leggi ed al pacchetto sicurezza in tema pedopornografia, finalmente, potremo vedere sequestri e perquisizioni anche presso gli studi legali, che favoriscono i pedofili o che censurano gli operatori dell'anti pedofilia a suon di pesanti e volgari minacce. Qualcuno arriva a compiere veri reati di inquinamento probatorio.
Io ne conosco uno ...


Loredana Morandi
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 06/01/2009 @ 14:37:51, in Estero, linkato 1271 volte)
E speriamo che tutti gli sporcaccioni si vergognino una buona volta!
L'esercito israeliano, girando di casa in casa a Gaza - Palestina, sta sterminando intere famiglie....

B'Tselem: Evacuate wounded trapped in buildings shelled by Israeli army


In the last few hours, B'Tselem has received a report of a Palestinian extended family trapped since Saturday night in the ruins of their house, in southern Gaza City, together with some thirty bodies of family members killed in IDF shelling. Family members contacted the International Commission of the Red Cross who told them they could not send an ambulance as the army would not enable coordination of its arrival.

According to the report, 31 members of the a-Samuni family, living in the Zeitoun neighborhood in southern Gaza City, were killed in a series of incidents Saturday night (January 3), including IDF gunfire and a shell that landed on the house. Fifteen additional members of the family are still in the family's compound. Five of them are wounded and it is unclear what their condition is.

The family still had one cell phone. However, the family member in contact with B'Tselem said that the phone was taken by soldiers this afternoon, as one of the girls in the family was talking on it.

In a separate incident, thirteen members of the extended a-Daya family, also from the Zeitoun neighborhood were killed today when their building collapsed due to an aerial bombardment. Eight additional family members are still missing and there is a fear that they are buried under the ruins.

B'Tselem provided all the information it has on these incidents to the ICRC and the military.

B'Tselem demands that the military immediately enable ambulances to reach the area in order to evacuate the wounded and the dead. It must also allow the remaining members of the a-Samuni family to leave their compound.

Ma certo, ai pedofili di tutto questo interessa solo il materiale fotografico per necrofili...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 07/01/2009 @ 07:16:15, in Magistratura, linkato 1324 volte)
Associazione Nazionale Magistrati



L’ANM SULLA INTERVISTA DEL VICE-PRESIDENTE DEL CSM


La Associazione Nazionale Magistrati  esprime stupore e preoccupazione per le dichiarazioni rese dal Vice-Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura in una ampia intervista pubblicata oggi su un quotidiano nazionale.


Accanto a valutazioni condivisibili in tema di indipendenza e collocazione ordinamentale del pubblico ministero, di efficienza del sistema giudiziario e di revisione delle circoscrizioni giudiziarie, il Vice-Presidente del CSM da un lato formula una valutazione nettamente negativa su procedimenti penali in corso e, dall’altro, propone un intervento di modifica costituzionale della composizione del CSM con una riduzione della componente eletta dai magistrati, con l’effetto di renderla minoritaria.

Il diritto di critica dei provvedimenti giudiziari è connotato fondamentale e imprescindibile del sistema democratico, ma il delicato ruolo istituzionale di Vice-Presidente del CSM e di Presidente della Sezione disciplinare impone particolare prudenza  e moderazione nella comunicazione all’esterno di valutazioni sul merito di procedimenti penali in corso.

Il Vice-Presidente del CSM, inoltre, riveste un ruolo di garanzia e di rappresentanza all’esterno, che rende inopportune le valutazioni negative espresse sul ruolo della rappresentanza eletta dai magistrati, valutazioni che determinano una oggettiva delegittimazione dell’organo di autogoverno come disegnato dal costituente.

L’Associazione Nazionale Magistrati esprime la netta contrarietà a interventi di modifica dell’assetto costituzionale della magistratura. In particolare ribadisce che il principio del governo autonomo appartiene al nucleo dei principi fondamentali della Costituzione, che caratterizzano l’equilibrio dei poteri dello Stato.

Il vero problema della giustizia rimane la insopportabile durata dei processi e l’efficienza del sistema giudiziario. E su questo chiediamo alla politica di intervenire con urgenza, anche alla luce del silenzio che ha contrassegnato questi ultimi mesi.

Roma, 07 gennaio 2009

La Giunta Esecutiva Centrale
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 07/01/2009 @ 09:03:17, in Osservatorio Famiglia, linkato 1555 volte)
L'inganno che gli hentai siano a posto con la legge è divulgato e propugnato solo da coloro, che fanno propaganda pro pedofili su web. Ma la cosa grave è che ci sono interi fansub e forum su forum, che producono materiale sottotitolato e tradotto in lingua italiana fornendo così addirittura uno strumento di adescamento per i pedofili.

Di seguito incollo il testo della legge (aggiornato al 2006) e vi prego di fare attenzione:

La pedopornografia è ciò che acquistano i pedofili, durante i 365 giorni successivi al turismo sessuale delle ferie. Mentre l'hentai rientra a pieno titolo nell'art. 600 quater 1. Altri famosi personaggi si giocano dai 6 ai 12 anni. Chissà come mai certa gente scrive tentata censura anche alla Vigilia di Natale? Quali gli interessi personali sotto?

Codice penale
CAPO III
Dei delitti contro la libertà individuale


SEZIONE I
Dei delitti contro la personalità individuale


Art. 600-ter
Pornografia minorile

1 Chiunque, utilizzando minori degli anni diciotto, realizza esibizioni pornografiche o produce materiale pornografico ovvero induce minori di anni diciotto a partecipare ad esibizioni pornografiche è punito con la reclusione da sei a dodici anni e con la multa da euro 25.822 a euro 258.228. (Comma sostituito dall'art. 2, comma c. 1, lett. a), L. 6 febbraio 2006, n. 38)

2 Alla stessa pena soggiace chi fa commercio del materiale pornografico di cui al primo comma.

3 Chiunque, al di fuori delle ipotesi di cui al primo e al secondo comma, con qualsiasi mezzo, anche per via telematica, distribuisce, divulga, diffonde o pubblicizza il materiale pornografico di cui al primo comma, ovvero distribuisce o divulga, diffonde notizie o informazioni finalizzate all'adescamento o allo sfruttamento sessuale di minori degli anni diciotto, è punito con la reclusione da uno a cinque anni e con la multa da euro 2.582 (lire cinque milioni) a euro 51.645 (lire cento milioni).(Comma modificato dall'art. 2, comma c. 1, lett. b), L. 6 febbraio 2006, n. 38)

4 Chiunque, al di fuori delle ipotesi di cui ai commi primo, secondo e terzo, offre o cede ad altri, anche a titolo gratuito, il materiale pornografico di cui al primo comma, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da euro 1.549 a euro 5.164. (Comma sostituito dall'art. 2, comma c. 1, lett. c), L. 6 febbraio 2006, n. 38)

5 Nei casi previsti dal terzo e dal quarto comma la pena è aumentata in misura non eccedente i due terzi ove il materiale sia di ingente quantità. (Comma aggiunto dall'art. 2, comma c. 1, lett. d), L. 6 febbraio 2006, n. 38)

Note:

L'articolo è stato aggiunto dall'art. 3, comma c. 1, L. 3 agosto 1998, n. 269.

Art. 600-quater
Detenzione di materiale pornografico


1 Chiunque, al di fuori delle ipotesi previste dall'articolo 600-ter, consapevolmente si procura o detiene materiale pornografico realizzato utilizzando minori degli anni diciotto, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa non inferiore a euro 1.549.

2 La pena è aumentata in misura non eccedente i due terzi ove il materiale detenuto sia di ingente quantità.


Note:

L'articolo è stato aggiunto dall'art. 4, comma c. 1, L. 3 agosto 1998, n. 269 e, successivamente, sostituito dall'art. 3, comma c. 1, L. 6 febbraio 2006, n. 38.


Art. 600-quater.1
Pornografia virtuale

1 Le disposizioni di cui agli articoli 600-ter e 600-quater si applicano anche quando il materiale pornografico rappresenta immagini virtuali realizzate utilizzando immagini di minori degli anni diciotto o parti di esse, ma la pena è diminuita di un terzo.

2 Per immagini virtuali si intendono immagini realizzate con tecniche di elaborazione grafica non associate in tutto o in parte a situazioni reali, la cui qualità di rappresentazione fa apparire come vere situazioni non reali.

Note:

L'articolo è stato inserito dall'art. 4, comma c. 1, L. 6 febbraio 2006, n. 38.


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










18/08/2019 @ 17.14.45
script eseguito in 391 ms