Immagine
 ..donna allo specchio ... di Kitagawa Utamaru... di Lunadicarta
 
"
Il vero valore di un essere umano è rivelato dalla sua capacità di raggiungere la liberazione da se stesso.

Albert Einstein
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 02/11/2010 @ 07:39:38, in Politica, linkato 2072 volte)
Un eroe o un folle: Luigi Stifanelli, ex senza tetto perché vittima dell'usura bancaria è probabilmente già finito sotto il bavaglio della stampa. Questo probabilmente è un caso eccezionale, che richiede da parte della magistratura un ascolto più attento alle "povertà indotte". Lo dico perché anche io sono "povera", ma lo sono esclusivamente per le azioni di mobbing subite ad opera di una ex brigatista (la Morgantini voleva il mio "posto di lavoro" con i Giuristi Democratici per una sua amica, non sapendo che io ero  volontaria e membro eletto dai magistrati giuslavoristi che collaboravano originariamente con la nascente associazione. Da allora non ha mai smesso di ledere i miei diritti o di diffamarmi, giungendo nel 2009 ai rapporti interpersonali con un sito del porno commerciale e l'anonimo Sissimo Neuro della prima agenzia  legale italiana per pedofili) e per gli ultimi 25 mesi di stalking, subiti per aver salvato un bene di proprietà dello Stato presso l'Università di Napoli Federico II dalle grinfie della criminalità organizzata del p2p. Il caso vuole che tutto questo, sia ben noto e conosciuto anche al de Magistris. L.M.

De Magistris rinviato a giudizio
per omissioni in atti d’ufficio


Un coraggioso Salentino si ribella alle banche usuraie e ai giudici che archiviano.

Luigi De Magistris ex sostituto Procuratore di Catanzaro e ora europarlamentare dell’IDV è stato rinviato a giudizio davanti al Tribunale di Salerno.

De Magistris sarebbe imputato per il "delitto p. e p. dall'art. 328 co 1° CP perché, quale sostituto procuratore in servizio presso la Procura della Repubblica di Catanzaro ed assegnatario del procedimento penale n.2552/05/Mod.21 a carico dei magistrati di Potenza IANUARIO ROBERTA e IANNUZZI ALBERTO, omettendo di procedere alle indagini ordinate ai sensi dell'art.409 co. 4° CPP dal GIP presso il Tribunale di Catanzaro...indebitamente rifiutava di compiere un atto del suo ufficio...".

Non si tratterebbe di un'omissione qualunque ma, di un'omissione di indagini su collusione fra magistrati di Lecce e magistrati di Potenza con ipotesi delittuose gravissime che vanno dall'associazione per delinquere, all'estorsione, al favoreggiamento di banche che applicano tassi usurari disinvoltamente ed impunemente e che gli erano state ordinate da un GIP.

Tutto ciò sarebbe scaturito da Luigi Sifanelli di Nardò (Puglia), commerciante, ex senza tetto a causa dell’usura bancaria subita. Stifanelli si potrebbe definire uno degli uomini più coraggiosi e determinati d’Italia, nonostante tutte le angherie subite ha continuato a cercare giustizia. Il nostro impavido commerciante, anni fa aveva denunciato i giudici di Lecce per una brutta storia legata alla sua vicenda sulle banche, le indagini arrivarono a Potenza ma anche lì non ebbe giustizia. Allora si rivolse a Catanzaro e denunciò anche i giudici di Potenza ma anche in questo caso i diritti di Stifanelli non furono rispettati.

L’indagine era di De Magistris, una delle tante sulle toghe lucane. Alla seconda richiesta di archiviazione però, Luigi Stifanelli che è ormai più esperto di un avvocato nel parlare di articoli dei codici e di procedure, prepara una querela e la manda a Salerno. Alla Procura di Salerno dopo aver ascoltato la parte offesa hanno acquisito la documentazione dalle Procure di Potenza e Catanzaro, dopo di che i magistrati hanno richiesto il rinvio a giudizio di De Magistris davanti al Tribunale di Salerno. L’udienza è prevista per il giorno 21 Febbraio 2011.

http://www.liberoreporter.it/NUKE/news.asp?id=5656

La Rassegna

E De Magistris il castigamatti si ritrova imputato

il Giornale - ‎29/ott/2010‎
Segnarsi la seguente data: 21 febbraio 2011, san Pier Damiani, quarto anniversario della caduta del secondo governo Prodi. Alle 9 precise di quel lunedì ...

De Magistris rinviato a giudizio per omissioni in atti d'ufficio.

LiberoReporter - ‎30/ott/2010‎
Luigi De Magistris ex sostituto Procuratore di Catanzaro e ora europarlamentare dell'IDV è stato rinviato a giudizio davanti al Tribunale di Salerno. ...

Rinvio a giudizio per Luigi De Magistris

Il Legno Storto (Blog) - ‎30/ott/2010‎
ho potuto vedere con i miei occhi il decreto che dispone il rinvio a Giudizio di Luigi De Magistris per il "delitto p. e p. dall'art. 328 co 1° CP perché, ...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 02/11/2010 @ 07:19:44, in Magistratura, linkato 1659 volte)
Anche oltre le istanze presso il governo le procure e i tribunali italiani continuano a lavorare senza aiuti statali. Le iniziative di collaborazione con gli ordini professionali della avvocatura sono ammirevoli, ma foriere di alcuni inammissibili principi di sub-occupazione nel settore giustizia ed inoltre di ulteriori collaborazioni di personale esterno incontrollabile. Sono personalmente dello stesso avviso di Pina Todisco, responsabile nazionale giustizia della RdB USB, ma aggiungo che l'attuale trend italiano e la perduta consapevolezza deterrente per la popolazione di quei reati a "portata di mano" sono tali, da creare un mix esplosivo. Come in tutto il "pubblico", con esempi eccellenti tra gli amministratori e i politici, l'occasione può fare l'uomo "ladro" e il "piccolo" è incontrollabile, ad esempio, sulle fughe di notizie.  L.M.

Tribunale di Vasto in affanno:

4 mila procedimenti per 7 magistrati


Vasto - Un carico di tremila procedimenti civili e di un migliaio nel settore penale.

E a farvi fronte c'é un numero attuale di magistrati, sei più il presidente, che non appare sufficiente per la portata. Numeri, parole e considerazioni del presidente del Tribunale di Vasto, Antonio Sabusco, che in occasione della sottoscrizione di ieri mattina del protocollo d'intesa con il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati relativo all'innovazione nei servizi informatici ha fatto il punto della situazione sull'attività al Palazzo di Giustizia di via Bachelet.

«Per avere una soddisfacente risposta in termini di efficienza e di rispetto dei tempi ci vorrebbero almeno 2, 3 magistrati in più in servizio a Vasto», ha detto, «l'organico del Tribunale é sottodimensionato rispetto ad un carico di lavoro rilevante ed un numero di procedimenti che continua a crescere».

 Soddisfazione, poi, per la collaborazione avviata con il Consiglio dell'Ordine degli avvocati, sia relativamente all'informatizzazione di parte del sistema (obiettivo prioritario la riduzione delle lunghe file in cancelleria), sia sul percorso avviato per il cosiddetto 'processo civile telematico'. In itinere anche una serie di accordi con alcune Università (Campobasso e Teramo in particolare) per l'affiancamento di giovani studenti di Giurisprudenza ai magistrati, soluzione positiva soprattutto per la formazione dei ragazzi. Il presidente Sabusco ha infine anche evidenziato le carenze in termini di logistica al Tribunale di Vasto, una struttura che a suo giudizio avrebbe bisogno di significativi interventi per il miglioramento degli spazi a disposizione e per una maggiore esigenza di sicurezza.

«Li chiediamo da tempo - ha concluso - ma non riceviamo supporti».

L’ACCORDO CON GLI AVVOCATI - Potrebbe snellirsi il lavoro alla cancelleria civile del Tribunale di Vasto grazie al protocollo d'intesa sottoscritto Antonio Sabusco e Nicola Artese, rispettivamente presidente del Tribunale e presidente dell'ordine forense.
A costo zero per l'amministrazione della giustizia, il consiglio dell'ordine ha assegnato al Tribunale 11 computer e un programma informatico, cui a breve si aggiungeranno scanner e stampanti, per la trasmissione telematica delle pratiche agli avvocati. L'obiettivo e' l'abbattimento dei tempi e la riduzione delle file che rallentano il lavoro della cancelleria.

26/10/2010 17.03
http://www.primadanoi.it/modules/articolo/article.php?storyid=1483
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 02/11/2010 @ 07:10:33, in Magistratura, linkato 1761 volte)
La geografia giudiziaria e i pericoli del falso giustizialismo nelle parole del presidente Palamara e del procuratore antimafia Grasso.. L.M.

Giustizia: Palamara,
in Italia troppi tribunali inutili



Bari, 28 ott. - (Adnkronos) - "E' un tema sul quale siamo molto sensibili. E' cruciale e fondamentale per dare al Paese una giustizia moderna. Occorre ridurre il numero dei tribunali, soprattutto di quelli inutili". Cosi' il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, Luca Palamara, ha commentato con i giornalisti, a margine di un convegno sulla giustizia a Bari, quanto aveva sottolineato il vicepresidente del Consigluio superiore della magistratura, Michele Vietti, sul numero eccessivo di circoscrizioni e uffici giudiziari in Italia.

"In Italia -ha aggiunto Palamara- troppi tribunali hanno meno di 20 magistrati, con una organizzazione che risale addirittura all''800. Il segnale della modernita' deve partire accorpando quelli inutili e creando situazioni di maggiore efficienza".


Grasso, enfatizzazioni di certe
indagini non mi riguardano

Bari, 28 ott. - (Adnkronos) - "Io trovo dovunque consenso su quello che noi facciamo. Ogni giorno si legge su tutti i gazzettini di operazioni antimafia. I latitanti vengono arrestati, i beni vengono sequestrati, quelli confiscati vengono ridati ai cittadini. Poi le enfatizzazioni giornalistiche di certe indagini e di certi processi non mi riguardano. Io vado diritto sulla mia strada, sul concreto".

Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, a margine di un convegno su come organizzare la giustizia in corso a Bari, rispondendo alla domanda di un giornalista che gli chiedeva se le notizie dell'inchiesta su una presunta trattativa negli anni '90 tra mafia e Stato possano determinare una caduta di credibilita' della magistratura.

Giustizia: Grasso, spesso siamo delegittimati

Bari, 28 ott. (Adnkronos) - "Noi pensiamo di fare un servizio per i cittadini, anche se non ci viene riconosciuto, anzi spesso siamo delegittimati". Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, parlando con i giornalisti a margine di un convegno in corso a Bari sulla giustizia.

Secondo Grasso e' con questo spirito di servizio che bisogna affrontare questo lavoro, "anche con poche risorse e pochi mezzi". Il procuratore ha messo l'accento sul fatto che "casi singoli non possono creare generalizzazioni sulla categoria. Ci sono tanti colleghi, tanti giovani poliziotti, carabinieri e finanzieri che fanno il loro lavoro perche' credono di partecipare a qualcosa di utile".

La Rassegna
 

Giustizia: Palamara, in Italia troppi tribunali inutili

Libero-News.it - ‎28/ott/2010‎
Bari, 28 ott. - (Adnkronos) - "E' un tema sul quale siamo molto sensibili. E' cruciale e fondamentale per dare al Paese una giustizia moderna. ...
 

Giustizia: Palamara, grazie a indipendenza pm possibili indagini ...

La Repubblica Bari.it - ‎28/ott/2010‎
 
 
Bari, 28 ott. - (Adnkronos) - "Non dimentichiamo mai che, grazie all'indipendenza dei pm, in Italia sono state possibili le indagini piu' delicate e ...

Mafia: Grasso, enfatizzazioni di certe indagini non mi riguardano

Libero-News.it - ‎28/ott/2010‎
Bari, 28 ott. - (Adnkronos) - "Io trovo dovunque consenso su quello che noi facciamo. Ogni giorno si legge su tutti i gazzettini di operazioni antimafia. ...

Giustizia: Grasso, spesso siamo delegittimati

La Repubblica Bari.it - ‎28/ott/2010‎
Bari, 28 ott. (Adnkronos) - "Noi pensiamo di fare un servizio per i cittadini, anche se non ci viene riconosciuto, anzi spesso siamo delegittimati". ...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 02/11/2010 @ 07:08:04, in Magistratura, linkato 1454 volte)

Crotone, fiaccolata per legalità e giustizia


28 ottobre 2010, 17:46
 

CGIL CISL UIL e LIBERA di Crotone vogliono richiamare l’attenzione sulla necessità di continuare incessantemente a sostenere l’azione di contrasto alla lotta alla ndrangheta e ad ogni forma di criminalità organizzata da parte della magistratura e delle forze dell’ordine in una realtà dove gli sforzi finora profusi hanno inferto e portato a segno diversi e duri colpi alla malavita.

Tutto ciò avviene nonostante l’ endemica carenza di magistrati presso il Tribunale di Crotone e per i quali si chiede al Ministero di Grazie e Giustizia di volerne rafforzare l’organico altrimenti l’affermazione della legalità e della giustizia diventa più problematica e zoppicante.

Ma anche la collaborazione e la testimonianza di giustizia si sono rivelati pilastri fondamentali nella lotta e nel contrasto alla ndrangheta e alla criminalità organizzata a tal proposito vanno garantiti i programmi di protezione e rivolgere una maggiore attenzione alle loro vite. Purtroppo quanto accaduto alla povera Lea Garofalo getta un segnale devastante verso coloro già coinvolti in queste scelte di vita e verso chi si accinge ad intraprendere tale scelte.

Con la fiaccolata di sabato CGIL CISL UIL e LIBERA intendono accedere i riflettori anche sulla necessita che nella gestione della testimonianza e della collaborazione di giustizia lo Stato debba rafforzare la propria azione al fine di mettere in atto programmi di protezione che tutelino con maggiori garanzie i testimoni di giustizia.

http://www.cn24.tv/news/13626/crotone-sabato-fiaccolata-per-legalit%C3%A0-e-giustizia.html

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 02/11/2010 @ 07:01:59, in Magistratura, linkato 1458 volte)
AMBIENTE: MAGISTRATI E MEDICI
A TRENTO SU CAMBIAMENTI CLIMATICI



(AGI) - Trento, 28 ott. - Magistrati, giuristi, medici e docenti universitari si riuniranno per la prima volta a Trento per il Congresso sui ‘Cambiamenti climatici’, organizzato dal Cirgis.

Il Centro Internazionale Ricerche Giuridiche Iniziative Scientifiche approfondira’ nell’incontro internazionale di venerdi’ 29, sabato 30 e domenica 31 ottobre il rapporto tra i cambiamenti climatici e l’uomo, alla luce degli sviluppi recenti dei sistemi urbani.

Tra i relatori il Procuratore Capo della Repubblica di Trento, Stefano Dragone, il presidente della Corte d’Appello di Roma, Giorgio Santacroce, il Procuratore Capo della Repubblica di Aosta, Marilinda Mineccia.

Secondo il dottor Dragone “E’ importante attivare collaborazione e dialogo con le istituzioni, anche riguardo il problema dell’inquinamento da Pm10, al fine di prevenire prima di reprimere, dato che il Diritto viaggia a pari passo con la scienza”.

Nella tre giorni per la salute umana collegata “all’economia, al turismo ed alle tutele giuridiche” sono previste relazioni scientifiche -anche sulla bioclimatologia medica- dei docenti delle universita’ di Milano-Bicocca, Pavia, Friburgo, Piacenza, Trento ed Innsbruck”. (AGI) Cli/Tn
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Nuovi modelli per gestire la giustizia
Laudati: «Bari, schema da esportare»

Piccinni, via ai tre giorni di convegno sul settore. 
Previsto il saluto del presidente Napolitano


BARI - Si comincia a lavorare, da oggi, per fare di Bari e della Puglia un «laboratorio della giustizia», come auspica il procuratore capo, Antonio Laudati. E l’appuntamento porta nel capoluogo pugliese i massimi rappresentanti istituzionali per affrontare i modelli di gestione delle procure distrettuali e per illustrare le sperimentazioni in materia di autofinanziamento. I lavori del convegno «Organizzare la giustizia», da questo pomeriggio alle ore 15, al teatro Piccinni, saranno introdotti da Laudati, da Vito Caferra, presidente della Corte d’Appello di Bari e dal presidente della Regione Nichi Vendola. Ha dato forfait, invece, proprio ieri sera, il ministro della Giustizia Angiolino Alfano, che era atteso per domani pomeriggio. La discussione partirà dai «modelli di gestione delle procure distrettuali ed efficienza della giurisdizione» e inizierà con il saluto trasmesso dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Gli interventi di apertura sono affidati al vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele Vietti e a Giovanni Salvi, sostituto procuratore generale in rappresentanza del Procuratore generale presso al Corte di Cassazione.

Attesi anche Italo Bocchino e Pierferdinando Casini. A moderare il dibattito sarà il direttore di Telenorba, Enzo Magistà. Un parterre di valore che terrà elevato il profilo del convegno. «Non ci vogliamo sentire relegati al solito ruolo di piagnoni che si lamentano per le poche risorse - assicura Laudati -, noi, per la prima volta in Italia, stiamo sperimentando nuovi metodi di autofinanziamento all’azione giudiziaria. Bari diventerà un punto di riferimento e un esempio per altre procure». La tre giorni dedicata alla giustizia vedrà anche il ritorno a Bari, a distanza di una settimana, del presidente della Camera, Gianfranco Fini. A lui, domani mattina, il sindaco di Bari, Michele Emiliano, consegnerà le chiavi della città. «Per la sua difesa della Costituzione - spiega le motivazioni del provvedimento, il primo cittadino - per il tentativo di cercare di mantenere intatte le prerogative del Parlamento rispetto a un governo che lo costringe a un lavoro duro, complesso. E anche per il suo antico legame con Pinuccio Tatarella. Un segno di amicizia della città». La decisione di Emiliano ha però aperto una discussione tra i politici baresi, divisi sull’opportunità della concessione delle chiavi. «Non condivido l’iniziativa - dice Gero Grassi, parlamentare pd - non vedo cosa c’entri Fini con Bari».

L’intervento del presidente della Camera al convegno sulla giustizia è previsto per domani. Quando a Bari arriveranno anche il ministro delle Politiche comunitarie, Andrea Ronchi, e il direttore dell’ufficio coordinamento attività internazionali del ministero della Giustizia, Stefano Dambruoso. «Se saremo in grado di cogliere gliaspetti scientifici più profondi delle sei sessioni di lavoro - dice Laudati - e se i protagonisti della tre giorni saranno in grado di tradurre le parole in fatti, questi uffici giudiziari potrebbero davvero costituire un modello di organizzazione ed efficienza dell’azione giurisdizionale». Naturalmente sono in programma le relazioni di molti procuratori in arrivo dalle altre sedi: i numero uno delle procura di Bologna, Roberto Alfonso, di Potenza, Giovanni Colangelo, di Napoli, Giovandomenico Lepore, e poi il procuratore della direzione nazionale antimafia, Pietro Grasso. Tra i politici previsti il segretario dell’Idv Antonio Di Pietro. Atteso il sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Adriana Logroscino
Corriere del Mezzogiorno - 28 ottobre 2010

La Rassegna

BARI - Di sicuro, i capi delle procure meridionali condividono le ...

Corriere della Sera - ‎29/ott/2010‎
BARI - Di sicuro, i capi delle procure meridionali condividono le difficoltà di andare avanti con poche risorse e giganteschi buchi di organico. ...

TG 28.10.10 Bari, convegno giustizia, Grasso: "Bisogna credere ...

ANTENNA SUD - ‎29/ott/2010‎
Il procuratore capo Laudati ha partecipato all'inaugurazione, questo pomeriggio nel teatro Piccinni di Bari, della tre giorni giuridica dedicata alla ...

Giustizia: procuratore Bari, in carenza di mezzi utilizziamo leggi ...

Libero-News.it - ‎28/ott/2010‎
Bari, 28 ott. - (Adnkronos) - "Il laboratorio 'Bari' significa che, in carenza assoluta di mezzi, abbiamo cominciato a utilizzare le leggi vigenti". ...

Giustizia: procuratore Bari, in carenza di mezzi utilizziamo leggi ...

Libero-News.it - ‎28/ott/2010‎
(Adnkronos) - Secondo Laudati "questa e' la dimostrazione che spesso si discute senza dare soluzioni e invece le soluzioni concrete ci sono. ...

Giustizia: procuratore Bari, catturare non solo latitanti ma anche ...

Libero-News.it - ‎28/ott/2010‎
(Adnkronos) - Secondo Laudati si puo' parlare "di cattivo funzionamento della giustizia quando l'imputato acquisisce la consapevolezza dell'impunita'". ...

GIUSTIZIA: PROCURATORE BARI, SERVONO NUOVI MODELLI DI EFFICIENZA

Agenzia di Stampa Asca - ‎28/ott/2010‎
(ASCA) - Bari, 28 ott - ''Siamo arrivati a pene che non vengono eseguite. Abbiamo una giustizia dalla parte del torto che ha per conseguenza l'acquisizione ...

Bari - Sibilia tra i presenti all'incontro sulla Giustizia

Irpinia News - ‎29/ott/2010‎
Anche il senatore Cosimo Sibilia sta partecipando alla tre giorni di Bari sulla Giustizia. Ai convegni che si stanno susseguendo nel capoluogo pugliese ...

GIUSTIZIA: PROCURATORE BARI, CATTURARE FIDUCIA DEI CITTADINI

Informatica-oggi - ‎28/ott/2010‎
(AGI) - Bari, 28 ott. - “Non dobbiamo solo catturare io latitanti ma catturare la fiducia dei cittadini”. Il Procuratore della Repubblica di Bari Antonio ...

Giustizia: procuratore Bari, catturare non solo latitanti ma anche ...

La Repubblica Bari.it - ‎28/ott/2010‎
Bari, 28 ott. - (Adnkronos) - "Non dobbiamo solo catturare latitanti ma anche la fiducia dei cittadini". Lo ha detto il procuratore capo della Repubblica ...

Bari, anche Sibilia al convegno sulla giustizia

Irpiniaoggi.it - ‎30/ott/2010‎
Il presidente della Provincia, Cosimo Sibilia, ha partecipato al convegno “Organizzare la Giustizia”, in programma a Bari da giovedì scorso fino a oggi. ...

Riforma della Giustizia, Sibilia in trasferta a Bari

www.lunaset.it - ‎30/ott/2010‎
(30 ottobre 2010) Il presidente della Provincia, Cosimo Sibilia, ha partecipato al convegno “Organizzare la Giustizia”, in programma a Bari da giovedì ...

Convegno giustizia a Bari, Bocchino: "Lodo Alfano rischia di ...

Giornale di Puglia - ‎28/ott/2010‎
BARI. "Non dobbiamo solo catturare latitanti ma anche la fiducia dei cittadini". Lo ha detto il procuratore capo della Repubblica del Tribunale di Bari". ...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










26/08/2019 @ 6.34.21
script eseguito in 438 ms