Immagine
 butterfly and red lips...... di Lunadicarta
 
"
"Le cose sono esattamente come appaiono e dietro di esse non c'è nulla."

Sartre
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

Dichiarazione del sen. Tommaso Sodano di Rifondazione Comunista. "E' uno stillicidio! Napoli e la sua provincia stanno subendo un processo di impoverimento e di deindustrializzazione inaccettabile e la minaccia di chiusura dello  stabilimento della Birra Peroni di Napoli rappresenta una sconfortante conferma", ha dichiarato il senatore Tommaso Sodano di. Rifondazione Comunista. "Il Ministro del Lavoro ci dovrebbe spiegare in che modo siano stati utilizzati i fondi pubblici per le ipotetiche ristrutturazioni industriali avvenute negli ultimi dieci anni alla Peroni. Non è pensabile che ancora una volta le imprese ricalcano un clichet uguale e drammatico per molte crisi industriali: si accaparrano i soldi pubblici, per poi  trasferire altrove, magari all'estero, le attività.La Birra Peroni non deve lasciare Napoli! Le condizioni affinché continui le attività esistono sia in termini di capacità professionali che di mercato. Il Governo faccia la sua parte, ha concluso Sodano. Il parlamentare di Rifondazione Comunista ha presentato un'interrogazione parlamentare al ministro del lavoro. Roma 12-10-2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 19:44:16, in Politica, linkato 1431 volte)

Dichiarazione di Gigi Malabarba Capogruppo PRC al Senato. "Il governo vuol nascondere che oltre i due terzi degli sfratti deriva da morosità e propone contratti a canale libero, ossia che - se va bene - le fasce più disagiate investano l'80% del loro reddito per pagare l'affitto!, ha dichiarato Gigi Malabarba, capogruppo PRC in Senato, intervenendo in aula sul disegno di legge che sancisce l'espulsione di migliaia di famiglie dalla loro abitazione. Per garantire la proprietà immobiliare il governo offre soldi nei fatti alla speculazione edilizia, invece di intervenire sul calmieramento degli affitti. Il PRC non ci sta. Il provvedimento per essere serio deve essere riscritto secondo le indicazioni avanzate da tempo dai sindacati degli inquilini, ha concluso Malabarba". Roma 12-10-2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dichiarazione della Senatrice della Margherita, Albertina Soliani. "La legge Moratti non ha fatto altro che accentuare il gap fra la preparazione dei ragazzi dei licei e quelli degli istituti professionali". Così la senatrice della Margherita, Albertina Soliani capogruppo in Commissione Istruzione. "I risultati del Servizio nazionale di valutazione della scuola italiana - spiega Soliani - mostrano chiaramente che ci sono due italie nell'istruzione, una dei licei e una degli istituti professionali e il divario nella preparazione degli studenti è molto forte. Alla luce di questi risultati è evidente l'errore strategico della legge Moratti che separa i due sistemi accentuandone il divario anziché risolverlo. Né si intravedono interventi sulla scuola superiore: il decreto che la riguarda è in alto mare. Il Ministro - incalza Soliani - parla di commissioni che lavorano ai programmi per i licei. Ma da chi sono composte? E come fa il Ministro a pensare i programmi se non sono state ancora pensate né la struttura né l'organizzazione della scuola superiore?" "Sono invece confortanti i risultati della scuola primaria, e ciò dimostra che non era il caso di cambiarla, come invece ha fatto Moratti. Vi sono grandi e nuovi obiettivi da conseguire: una più forte preparazione in matematica e scienze degli studenti, l'attenzione ai ragazzi che restano indietro rispetto alle ragazze". "Sono sfide per l'Italia che con l'allargamento dell'Europa resta ancora più indietro rispetto alla preparazione scientifica e tecnologica degli studenti dei Paesi dell'Est, e che con la crescita delle competenze delle ragazze si apre a scenari nuovi di opportunità, di maggiore impegno verso i maschi di più forte mobilità professionale e sociale". Conclude Albertina Soliani: "Serve un governo di centrosinistra poiché l'attuale governo non è nelle condizioni di raccogliere queste sfide". Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 19:38:14, in Politica, linkato 1387 volte)

Dichiarazione di Patrizia Toia Deputato al Parlamento Europeo - Membro Adle

"Sbaglia chi evoca congiure che colpiscono l'Italia e la libertà di espressione. L'Europa è nata come luogo di libertà che ha dato un grande contributo al suo ampliamento a quella parte del continente che, al momento della nascita dell'Unione, ancora non ne godeva". Così Patrizia Toia, deputato europeo del gruppo Adle e già Ministro dei governi dell'Ulivo, sulle polemiche seguite alla "bocciatura" di Rocco Buttiglione a Commissario Europeo.
"E' però indubbio - continua Patrizia Toia - che su questa vicenda bisogna procedere con cautela e mi domando se quanto accaduto non leda in qualche modo la libertà di ognuno di esprimere opinioni. Personalmente, pur essendo avversaria del governo italiano, troverei anacronistico e inaccettabile se, alla base di questa vicenda, ci fosse un qualche pregiudizio negativo nei confronti di chi manifesta dichiaratamente le proprie convinzioni religiose. A Buttiglione - scandisce l'ex ministro - non va chiesto di non esprimere, o di abiurare, il suo credo. Gli va garantita la libertà di espressione, e gli va chiesto di distinguere il piano personale da quello di governo. Inoltre deve rispettare le opinioni di tutti e trovare i punti di incontro tra diverse idee per affermare, sul piano civile, scelte condivise". "Al di là del vittimismo strumentale che oggi il centrodestra usa come paravento per nascondere altre questioni, il giudizio su Rocco Buttiglione non si è fondato sulle convinzioni personali, ma sull'inopportunità di una delega alla giustizia per un candidato proposto da un Governo che blocca il mandato di cattura europeo e non affronta, nello spirito europeo, problematiche quali l'immigrazione e l'asilo per i rifugiati. Allo stesso tempo, rispettando le sue convinzioni morali, avrei preferito vedere in lui, nel corso delle audizioni, un po' meno di supponenza intellettuale e una maggiore partecipazione al progetto di costruzione dell'Europa, un progetto che merita il contributo di tutti e uno spirito proiettato verso le esigenze comuni. I cattolici in politica - dichiara Toia - non chiedono di fare proselitismo o di 'forgiare' le istituzioni a loro misura, ma hanno il diritto di esserci e di essere riconoscibili, di portare proposte e idee al dibattito comune e al confronto. La storia dell'Italia dimostra quanto, con equilibrio e rispetto di tutti, la presenza dei cattolici in politica abbia contribuito a far crescere il nostro Paese". Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 19:36:11, in Politica, linkato 1421 volte)

Dichiarazione del senatore della Margherita Bruno Dettori. "Torna a casa Roberto. Ti aspettiamo a braccia aperte". Così il senatore della Margherita Bruno Dettori dopo che il ministro Calderoli ha minacciato di dimettersi da Ministro e di tornare in Senato. "Vista la considerazione per le autonomie locali e per le regioni a statuto speciale, non posso che attendere con ansia il suo rientro a palazzo Madama". "Il tutto - sostiene ironicamente Dettori - anche alla luce dei molteplici successi parlamentari del pacchetto di cosiddette riforme costituzionali targate Lega. Qui a Palazzo Madama lo aspettiamoo, anche a nome di moltissimi miei concittadini,  con trepidazione e a braccia aperte. Torna a casa Roberto". Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

“Pensano solo ad accontentare esigenze propagandistiche Lega”. “E’ sempre più evidente il ricatto della Lega. Stanno stravolgendo la nostra Costituzione solo per assecondare le esigenze propagandistiche di un partito”. Il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio commenta così la mancanza del numero legale alla Camera e le minaccia di dimissioni del ministro Calderoli se non passeranno le riforme in settimana. “La maggioranza è veramente allo sfascio – aggiunge il leader dei Verdi. Le minacce di Calderoli ci danno un motivo in più per mantenere un’opposizione dura a un mostro giuridico capace soltanto di accontentare opposti appetiti”. Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

“Le minacce di Calderoni sono il segno evidente dello sfascio di questa maggioranza: non riescono a garantire il numero legale nonostante possano contare su un gran numero di voti – è il commento di Franco Giordano, presidente del Gruppo di Rifondazione Comunista alla Camera, in merito alla ripetuta mancanza del numero legale e la conseguente minaccia di dimissioni del Ministro delle Riforme - Pesano i contrasti sulla Finanziaria, ma è evidente che se questa riforma dovesse andare in porto si produrrebbe una paralisi istituzionale che alimenterebbe le spinte egoistiche delle aree e dei soggetti sociali più forti. Fra finanziaria e devolution questa maggioranza sta mettendo in ginocchio il Paese.”Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:47:25, in Politica, linkato 1364 volte)

Roma, 12 ot. – “Dai banchi della destra oggi è stato sfoderato l'odio contro Adriano Sofri”. Luana Zanella, coordinatrice dei deputati Verdi commenta così la bocciatura della norma sulla controriforma sugli atti del Quirinale. Secondo Zanella “quanto accaduto oggi è il risultato di veti e controveti politici, alla faccia dello spirito costituente sbandierato dalla Casa delle Libertà: chiediamo che venga bloccata la discussione sulla riforme perché questo governo non è il grado di affrontare problematiche che vanno al di là delle beghe di casa propria”.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:45:36, in Politica, linkato 1393 volte)

Dichiarazione on. della margherita Mario Lettieri, segretario della Commissione Finanze della Camera. “L’Istat conferma quello che le opposizioni dicono da mesi: siamo all’allarme rosso per i conti pubblici e per l’economia italiana. I dati sul rapporto deficit/pil e sull’avanzo primario confermano, purtroppo, la dinamica negativa dei conti e dell’economia del nostro paese, che soltanto la cosiddetta finanza creativa dell’ex ministro Tremonti era riuscita a nascondere ma che l’attuale ministro Siniscalco non può più mascherare, tanto meno con le scelte  della nuova finanziaria.” Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:41:06, in Politica, linkato 1390 volte)

Al Ministro dell'Interno,
Al Ministro della Giustizia

Per sapere-premesso che:
giovedì 7 ottobre 2004 alle ore 18 circa l'autorità giudiziaria statunitense ha emesso un ordine federale di sequestro dell'hardware fisicamente in uso agli uffici di Londra del provider statunitense Rackspace .

Rackspace con uffici negli Stati Uniti e a Londra e' uno dei providers che ospitano i server che contengono i siti web di Indymedia tra cui la sezione italiana (www.italy.indymedia.org).

Questo atto ha colpito più di 20 siti di Indymedia in tutto il mondo. Allo stesso tempo un secondo server che ospita trasmissioni di diverse stazioni radiofoniche e' stato disconnesso.

Alle 22:38 dell'8 ottobre 2004 una notia ANSA ha riportato le dichiarazioni di un portavoce dell'Fbi, Joe Parris, in quale ha spiegato

che l'intervento dell'Fbi per bloccare i server del sito Indymedia e'avvenuto su richiesta dell'Italia e della Svizzera e che quindi quella in corso non e' un'operazione dell'Fbi. L'intervento, ha detto Parris alla Afp, e' stato fatto "a nome di paesi terzi da parte di responsabili del ministero della Giustizia contro un server, Rackspace, che fornisce spazio sul web a Indymedia".

Tra i dati contenuti nei server sequestrati dalle Autorità statunitensi ve ne sono di riservati e certamente totalmente estranei alle motivazioni del provvedimento tra cui la banca dati dei legali contenente gli atti attualmente depositati dal pubblico  ministero nel processo genovese sull'irruzione alla scuola Diaz che vede imputati numerosi appartenenti alla Polizia di Stato;

Come  previsto  anche dalla legislazione statunitense (28 USC Sec. 1782) l'assistenza nelle indagini prevede garanzie e limiti derivanti dalla normativa internazionale;

che pertanto l'ordine di sequestro proveniente dall'Italia deve avere natura giudiziaria;

che il trattato di mutua assistenza citato dalle autorità statunitensi (Money Laundering and Terrorist financing Act 2003, MLAT)

prevede ipotesi di reato che nulla hanno a che vedere con l'attività di informazione svolta da Indymedia. L'applicazione del trattato di mutua assistenza infatti è possibile nelle indagini riguardanti il reciclaggio di denaro e l'associazione a delinquere con finalità di terrorismo (section IV - Money Laundering and Terrorist financing Act 2003, MLAT - 18 USC Sec. 981 - 18 USC Sec. 2331) e dunque nuovamente e a maggior ragione in Italia tale sequestro può essere attivato solo su richiesta da parte dell'Autorità Giudiziaria.

Chiede
che i Ministri vogliano  riferire circa le ragioni che hanno portato ad un intervento di sequestro di spazio web utilizzato per l'attività di informazione indipendente e come tale coperta dalla garanzia costituzionale e che ha portato comunque alla sottrazione di contenuti
non riconducibili a nessuna delle ipotesi previste dalla normativa internazionale e riservati;
che il Ministro voglia riferire se vi sia stata da parte delle Autorità italiane il rispetto dei presupposti e delle garanzie previste dalla
legge. Roma 11 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










22/08/2019 @ 15.32.44
script eseguito in 406 ms