Immagine
 .. sahasrara ..... di Lunadicarta
 
"
Ai guasti di un pericoloso sgretolamento della volontà generale, al naufragio della coscienza civica nella perdita del senso del diritto, ultimo, estremo baluardo della questione morale, è dovere della collettività resistere, resistere, resistere come su una irrinunciabile linea del Piave.

Francesco Saverio Borrelli
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 11/10/2004 @ 18:50:13, in Politica, linkato 1292 volte)

ROMA, 11 OTT - ''Bene ha fatto il presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, a partecipare alla commemorazione di Attilio Gadiani, oggi a Castello d'Argile”. Lo sostiene il deputato Verde Paolo Cento, secondo il quale sono “pretestuose le polemiche sollevate dall’onorevole Mussolini la quale dimentica che l’Italia è una Repubblica antifascista nata dalla Resistenza. Le istituzioni hanno il dovere di tener viva questa memoria: semmai preoccupano i tentativi di più parti di attaccare la memoria della Resistenza e la stessa Associazione dei partigiani. Contro questo tentativo - conclude Cento - ci batteremo in parlamento in occasione della prossima discussione della legga Finanziaria”.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 11/10/2004 @ 18:47:34, in Politica, linkato 1331 volte)

"Sono molto preoccupato da quanto è avvenuto in questi giorni rispetto alla rete di  informazione mondiale rappresentato da IndyMedia: non mi riferisco solo alla questione della libertà dell'informazione, che come osservato da Serventi Longhi è messa sotto ensura da questo atto, ma da due questioni più profonde: da un lato perché si continua, rispetto all'informazione sul web, a non capire gli strumenti di cui si parla: se su un quotidiano fosse pubblicata una notizia illecita, cosa succede? Forse si sequestrano tutti i numeri pubblicati negli ultimi quattro anni, le rotative, la carta e i computer della redazione? Perché - ed è tutto da dimostrare che ci fossero contenuti illeciti - con IndyMedia è successo proprio questo: alcuni sostengono che la causa del sequestro siano le indagini di Bologna su Nassyria e il vilipendio alla nazione, altri le foto di alcuni poliziotti svizzeri; ma questo giustifica forse il sequestro di quattro anni di lavoro di 21 Paesi diversi? Mi sembra assurdo". Afferma il sen. Cortiana, presidente dell'Intergruppo Bicamerale per l'Innovazione Tecnologica. "Spero che il Ministro Stanca sia consapevole della complessità di Internet: è sbagliato dichiarare che il web non è una zona franca, se si usa un cannone per sparare contro una mosca. E mi sembra grave che alcuni esponenti di AN già da mesi rivendicassero il sequestro come una misura necessaria, in barba alla libertà d'espressione e d'informazione. Il Governo deve assolutamente e celermente fare luce  su questa vicenda, altrimenti impossibile affermare serenamente che la libertà d'informazione è garantita nei tre Paesi coinvolti. Tanto più visto che i materiali sequestrati contengono filmati su Genova." Conclude il sen. Cortiana. Roma 11/10/200

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/10/2004 @ 22:48:10, in Politica, linkato 1239 volte)

SI TRASMETTE IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA INVIATA DAL SINDACO WALTER VELTRONI AL PRESIDENTE E AL VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI E GIANFRANCO FINI, AL MINISTRO DEI TRASPORTI PIETRO LUNARDI E A QUELLO DELL'ECONOMIA DOMENICO SINISCALCO IN MERITO ALLA POSSIBILE INTRODUZIONE DI UN PEDAGGIO PER IL G.R.A.

Dal Campidoglio, 5 ottobre 2004

Al Presidente del Consiglio dei Ministri
On. Silvio Berlusconi
Al Vice Presidente del Consiglio dei Ministri
On. Gianfranco Fini
Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
On. Pietro Lunardi
Al Ministro dell’Economia e delle Finanze
On. Domenico Siniscalco

Signor Presidente del Consiglio,
Signor Vice Presidente del Consiglio,
Signori Ministri,

leggendo la stesura definitiva del disegno di Legge Finanziaria, ho riscontrato, tra le altre, la preoccupante sorpresa dell’ipotesi di imporre un pedaggio ad alcune vie di comunicazione, come per esempio il G.R.A. o la Roma – Fiumicino; un provvedimento che appare incomprensibile se non come un’operazione tesa meramente a coprire un’urgenza finanziaria. Non si possono infatti considerare alla stregua di grandi vie di collegamento interregionale, infrastrutture di chiara impronta urbana, che servono un’area metropolitana nella quale gravitano 3.500.000 persone e nella quale, ancora, oltre 400.000 di queste devono raggiungere la città per svolgere la propria attività lavorativa. Considerate le caratteristiche strutturali di una grande metropoli come Roma, un simile provvedimento, gravando soprattutto su persone che lavorano, oltre all’evidente aspetto di iniquità renderebbe certamente problematica la qualità della viabilità per l’eccessivo carico di traffico sulle vie consolari, con evidenti ripercussioni negative sull’ambiente e sullo sviluppo economico della città. Per tutto questo intendo esprimere la mia più assoluta contrarietà all’adozione di una simile misura, e sono certo che, nell’interesse del Paese, vorrete riconsiderare l’opportunità dell’adozione di tali provvedimenti, valutando appieno le conseguenze e le problematiche che la loro applicazione potrebbe causare. Con i più distinti saluti.
Walter Veltroni

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/10/2004 @ 22:47:16, in Politica, linkato 1355 volte)
Roma, 5 ottobre. -  “Venezia non può ospitare la NATO”. Luana Zanella, deputata Verde, si dice molto preoccupata per il clima in cui si svolgerà al Lido - dal 12 al 16 novembre - la Cinquantesima Assemblea Parlamentare della NATO ed ha rivolto una interrogazione al ministro dell’Interno per chiedere al governo di rivedere questa scelta che comporterà inevitabilmente la ‘militarizzazione’ della città. Zanella spiega che “Il tragico inasprirsi della in Iraq, dove entrerà in scena proprio la NATO con funzioni di organizzazione e addestramento dell’esercito e delle forze di polizia irakeno, dove farci riflettere sulla opportunità di ospitare un evento dove all’ordine del giorno c’è proprio la discussione del coinvolgimento militare dell’Alleanza Atlantica nello scenario irakeno a sostegno dell’attuale governo Allawi, molto inviso alla popolazione locale. Siamo preoccupati non sono per problemi legati alla sicurezza ma anche perché la presenza di questo organismo non neutrale rispetto alla guerra in Iraq è in contraddizione con il ruolo svolto in questi anni dalla Città di Venezia nel campo delle politiche di pace, per il dialogo tra popoli, culture, religioni, per lo sviluppo della cooperazione internazionale. Per questo chiedo al governo e alle forze politiche e sociali della città di ridiscutere questa scelta”.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/10/2004 @ 22:10:34, in Politica, linkato 1275 volte)
Interrogazione urgente al ministro per le Attività Produttive da parte degli on.li Ettore Rosato,Emilio Delbono, Maurizio Fistarol e Gianclaudio Bressa. “Applicare la Prodi-bis per gli stabilimenti del gruppo Olcese, procedura che potrebbe consentire la ricerca di una soluzione alla gravissima crisi dell’azienda e permettere ai lavoratori il mantenimento del loro posto di lavoro, attuando nel frattempo, per i casi necessari, una proroga della cassa integrazione.” E’ quanto hanno chiesto al ministro delle Attività Produttive gli on. li della Margherita Ettore Rosato, Emilio Delbono, Maurizio Fistarol e Gianclaudio Bressa. Nel testo si ricorda al ministro Marzano che “l’Olcese spa è una delle aziende di maggiore esperienza nel settore della produzione di filati, con una storia centenaria fatta di qualità e costante innovazione nella ricerca delle migliore tecnologie, la cui attività si svolge in cinque stabilimenti, a Sondrio, Cogno (Brescia), Trieste, longarone (Belluno) e Conegliano (Treviso). “L’azienda Olcese –sottolineano i parlamentari della Margherita- sta attraversando una grave crisi finanziaria che sta conducendo alla chiusura degli stabilimenti e la messa in mobilità dei dipendenti. E poiché il 12 ottobre è previsto un incontro decisivo per le sorti dell’azienda, un tavolo governativo presso la presidenza del Consiglio, diventa necessario che il governo dia subito un segnale di disponibilità applicando la cosiddetta legge Prodi bis.” Roma, 5 ottobre 2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/10/2004 @ 22:09:40, in Politica, linkato 1314 volte)
Primo stop a devolution. Roma, 5 ottobre. “Oggi alla Camera si è verificata la prima significativa sconfitta sulla riforma federalista: la devolution comincia a vacillare”. Esulta Paolo Cento, coordinatore dei Verdi, dopo il voto che ha bocciato l'emendamento della CDL  sull'eta' minima per essere eletti senatori. “Al di là del merito del voto, quanto accaduto - sostiene Cento - è di grande rilevanza politica e interviene su una parte fondamentale della devolution che è proprio quella del Senato federale: è una prima sconfitta dell'ottusità del Polo”.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/10/2004 @ 22:08:39, in Politica, linkato 1387 volte)
“Con farsa del Senato federale aumentano i motivi del referendum” “La mancanza totale di una visione organica e condivisa delle riforme è dimostrata dall’ennesima bozza di Calderoli. Con la farsa del Senato federale aumentano i motivi del referendum per abrogare questo mostro istituzionale”. Lo ha detto il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio secondo il quale “di bozza in bozza aumenta il caos e la riforma peggiora ogni giorno di più”. “Proseguono imperterriti – ha aggiunto il leader dei Verdi -  nonostante l’appello del Presidente della Repubblica, la contrarietà di tutti i costituzionalisti italiani e l’evidente sconcerto dell’opinione pubblica. La demagogia della riduzione dei parlamentari, ma solo nel 2011, non nasconderà certo l’obbrobrio di una pagliacciata di Senato federale”. Roma, 5 ottobre 2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 05/10/2004 @ 22:07:19, in Politica, linkato 1355 volte)

“Loro permanenza in Cda è danno ad azienda e offesa a Parlamento”

“La loro permanenza è un danno all’azienda e un’offesa al Parlamento”. Lo ha detto il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio commentando la  volontà dei quattro consiglieri Rai di rimanere seduti sulla poltrona del Cda. “L’attuale Cda è tre volte delegittimato – spiega il leader dei Verdi e membro della commissione di Vigilanza -. Oltre a essere monco, il Cda è stato sfiduciato dalla Vigilanza e deligittimato dalla nuova legge. Sarebbe gravissimo se i quattro del Cda decidessero di abbarbicarsi al ruolo, danneggiando l’azienda e offendendo il Parlamento”. Roma, 5 ottobre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 04/10/2004 @ 20:43:54, in Politica, linkato 1367 volte)
Dichiarazione on. Giuseppe Fanfani, responsabile Giustizia della Margherita. “I cittadini devono sapere che con il voto di oggi la Camera ha chiesto alla Corte Costituzionale di annullare le due sentenze di condanna di Previti. Si tratta di fatto gravissimo e inaccettabile anche perché la motivazione è ridicola rispetto alla gravità della richiesta: il non aver ottenuto il rinvio dell’udienza. Il voto di oggi è grave per due motivi : 1) Previti è in grado di condizionare, anzi di ricattare la maggioranza di governo, nessuno escluso; 2) con questo atto, che segue le leggi vergogna (rogatorie, Cirami, legittimo sospetto), la Camera crea una frattura pesantissima tra potere legislativo e potere giurisdizionale e, soprattutto, dà ai cittadini un pessimo esempio e un vergognoso messaggio: che i potenti, con l’arroganza dei numeri, possono tutto.” Roma, 4 ottobre 2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Il deputato dei verdi Mauro Bulgarelli ha presentato una nuova interrogazione parlamentare in merito alla vicenda della stele di Axum "Restituire la Stele trafugata da Mussolini, rispetteando i precisi impegni presi in questo senso dallo Stato italiano nei confronti dell'Etiopia, era più che opportuno: un gesto di pace e pacificazione importante, anche se ben comprendo un certo dispiacere da parte di molti cittadini romani ormai affezzionati al bell'obelisco copto. Tuttavia, il Governo Berlusconi è riuscito nel miracolo di privare la Capitale dell'obelisco senza renderla agli etiopi; la stele giace ora, infatti, nei magazzini di Ponte Galeria.
Una nuova figuraccia internazionale.  Il Ministero degli Esteri aveva a suo tempo stanziato i fondi necessari al trasporto, ma questi non risultano tuttavia disponibili. Come spiega il Ministro quest'incredibile ammanco di cassa? Forse, - conclude il deputato dei verdi -  l'intera vicenda può essere letta alla luce dell'economia di guerra, perchè il Governo italiano che manda i suoi soldati a sostenere l'occupazione angloamericana dell'Irak ma non ha ora neppure i soldi per mantenere la parola data, per un gesto di pace." Roma 04/10/2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










23/08/2019 @ 0.33.29
script eseguito in 438 ms