Immagine
 Lady Justice 4... ... di Lunadicarta
 
"
Il processo alla donna è una prassi costante. La vera imputata è la donna, perché solo se la donna viene trasformata in un'imputata si ottiene che non si facciano denunce per violenza carnale

Tina Lagostena Bassi
"
 
\\ Home Page : Storico : Redazionale (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 09/02/2009 @ 09:37:35, in Redazionale, linkato 1314 volte)
E' una iniziativa di Marcello Saponaro, dei Verdi al Consiglio Regionale della Lombardia, cui aderisco volentieri...
Attenzione il testo originale è a questo link: http://testamentobiologico.wordpress.com/ quello che segue è il mio elaborato.

Testamento biologico di Loredana Morandi


Lo scopo principale di questo mio documento è di salvaguardare la dignità della mia persona, riaffermando il mio diritto di scegliere fra le diverse possibilità di cura disponibili, ed eventualmente anche rifiutarle tutte.

Diritto che deve essere garantito, anche qualora avessi perduto la mia possibilità di esprimermi in merito, al fine di evitare l’applicazione di terapie, che non avessero altro scopo di prolungare la mia esistenza in uno stato vegetativo o incosciente e/o di ritardare il sopravvenire della morte.

Io sottoscritta Loredana Morandi

nata a Roma

il 5 marzo 1963

nella pienezza delle mie facoltà fisiche e mentali,

dispongo quanto segue:

Qualora fossi affetto:

da una malattia allo stadio terminale (io non mi curerei neppure il cancro allo stadio iniziale),
da una malattia o una lesione traumatica, cerebrale e non, invalidante e irreversibile,
da una malattia o una lesione traumatica, cerebrale e non, implicante l’uso permanente di macchine o altri sistemi artificiali e tale da impedirmi una normale vita di relazione,

non voglio essere sottoposto ad alcun trattamento terapeutico.

Nelle predette ipotesi:

qualora io soffra gravemente dispongo che si provveda ad opportuno trattamento analgesico pur consapevole che possa affrettare la fine della mia esistenza;
qualora non fossi più in grado di assumere cibo o bevande, rifiuto di essere sottoposto a idratazione o alimentazione artificiale;
qualora fossi anche affetto da malattie intercorrenti (come a mero titolo di esempio: infezioni respiratorie e urinarie, emorragie, disturbi cardiaci e renali) che potrebbero abbreviare la mia vita, rifiuto qualsiasi trattamento terapeutico attivo, (a mero titolo di esempio: antibiotici, trasfusioni, rianimazione cardiopolmonare, emodialisi).

Sempre nelle predette ipotesi:

Rifiuto qualsiasi forma di continuazione dell’esistenza vegetativa dipendente da apparecchi biomedicali.

Detto inoltre le seguenti disposizioni:

il mio corpo NON può essere donato per trapianti; essendo ciò lecito solo nel caso in cui si tratti della donazione diretta a miei consanguinei e familiari.

il mio corpo NON può essere utilizzato per scopi scientifici e didattici.

chiedo che il mio corpo, o quel che ne resta, venga avvolto in un telo bianco, alla maniera islamica anche se sono cattolica, cremato dopo opportuna funzione religiosa, e che le ceneri vengano deposte nella tomba di famiglia.

In fede

Loredana Morandi

Roma, 9 febbraio 2009
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/12/2008 @ 22:37:30, in Redazionale, linkato 2084 volte)

Ricevo questa vignetta con la news letter di Beppe Grillo, ve la ripropongo ...

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 24/12/2008 @ 03:36:09, in Redazionale, linkato 3793 volte)

Un caloroso grazie da parte mia,
che ricambio gli Auguri per il sito Giustizia Quotidiana,


allo staff web di
CommissariatodiPS.it



Si prega di notare la clonazione immediata, proveniente della società del porno:

http://dunadicacca.blogspot.com


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 23/12/2008 @ 09:40:47, in Redazionale, linkato 2956 volte)

Sarà strano o bislacco il mio sentire che la responsabilità di quanto mi sta accadendo, tra minacce di morte, clonazioni, diffamazioni e spendita di nomi famosissimi o associativi per reclamizzare il porno, è del Circolo dei Giuristi Telematici, se uno di loro, il più assatanato e desideroso di denaro, mi sta facendo questo?

Isolati dal caso specifico sia l'avvocato Rognetta, che il magistrato di cui ho letto millantare il credito,

NO.


Infatti mio sciopero della fame del giorno di Natale 2008, in accordo con gli amici Artisti e con la mia famiglia, sarà dedicato alle dimissioni di ufficio dagli incarichi associativi, di quel giurista avvezzo al denaro sporco oltre ogni coscienza e oltre ogni morale.

E che tutto il Mondo Giuridico sappia della produzione editoriale di un sito porno e che egli usa le fotografie di mio figlio Alessandro, per mano dei suoi clienti, per minacciarmi e per far scrivere insinuando molto altro, che ormai mi è ben noto e leggibile a chiunque.



Il mio sciopero della fame del giorno di Natale sarà inoltre dedicato all'azionariato Tiscali Spa, affinché anche la non lontana Sardegna delle telecomunicazioni rispetti la Legge sulla Privacy.


E che chiuda, finalmente, il "parco giochi" di Selargius, provincia di Cagliari, perché non vi sono dubbi sui contenuti e sul genere di richiamo, che si vuol dare a quel gruppo commerciale anche attraverso la mia persona.




Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/12/2008 @ 05:34:00, in Redazionale, linkato 1478 volte)

Assolta per non aver commesso il fatto!

Loredana Morandi NON ha MAI fatto squilli telefonici a Gianluca Neri.


Tribunale di Milano,
lunedì 22 dicembre 2008. Apprendiamo la notizia della completa assoluzione di Loredana Morandi dai fatti a lei contestati da tale Gianluca Neri, patron del sito Macchianera, dalla viva voce del difensore della attivista per i diritti umani, avvocatessa patrocinante nel Foro di Milano.

La vicenda, che ha attanagliato il web negli ultimi 4 anni e che, attualmente, è strumentalizzata a fini commerciali dalla società di fatto P.V.F. & G. di Selargius, esercente nel settore pornografia, ha finalmente disvelato oggi il proprio retroscena. Un falso costruito.

La Morandi non avrebbe mai fatto squilli telefonici a Gianluca Neri, nonostante all'epoca dei fatti ella fosse oggetto di una pesante diffamazione da parte dello stesso, e avesse subito due volte il furto dell'account personale di accesso alla weblog community Bloggersperlapace, letteralmente cancellata il 18 giugno e nata in origine sulla piattaforma Splinder (si veda il sequestro del blog Giustizia Quotidiana dal 18 giugno al 29 giugno 2004), a soli 11 giorni dall'evento "Artists Against War" del 30 giugno del 2004.

Un danneggiamento avvenuto durante la complessa gestione di tutti i rapporti, finanche istituzionali per i permessi, ed un ufficio stampa internazionale per l'evento spettacolo per la Pace tenutosi egualmente sulle piazze di Roma, Firenze, Trieste, Bologna e Francoforte, in Germania.

Cadono quindi tutte le false attribuzioni del Neri contro la Morandi.

FALSA o falsata la registrazione degli squilli telefonici,
una mp3 pubblicata sul sito Macchianera.net da 4 anni



"Cosa penso io di Neri? La sua esistenza nel web mi è indifferente.
- dichiara Loredana Morandi, da noi intervistata - "Per me il web è uno strumento di aggregazione positiva sul tema dei Diritti Umani e delle rivendicazioni sindacali dei Lavoratori, e non mi interessa il gossip o il guadagno sui cuori solitari."

"Io ho sempre avuto fiducia nella Giustizia amministrata dalla Magistratura e, non appena sarà depositata, pubblicherò l'odierna Sentenza deliberata dal Giudice Monocratico del Tribunale di Milano". - prosegue la Morandi - "Lo ritengo un atto doveroso nei confronti di tutti coloro, che possono incorrere in altrettanto sintomatica diffamazione per scopi pubblicitari. Sarà inoltre di estremo interesse pubblicare ampi stralci delle dichiarazioni, rilasciate dal Neri durante l'interrogatorio del Pubblico Ministero, dai quali si evince che egli avesse addirittura installato nello stesso periodo una seconda linea telefonica per la diretta radio, nel tentativo di ostacolare il mio impegno associativo e contestualmente usare la mia immagine e il mio lavoro."

Le foto di Lia

Per l'occasione... pubblico di nuovo le foto, delle foto di cui Lia, Neri e altri avevano "già parlato", così come pubblicate dai Quotidiani Nazionali Usa, mentre vengono consegnate dagli attivisti dei diritti umani al Consiglio di Stato Americano. Come ha sempre sostenuto Loredana Morandi, ed è la storia a darle ragione ...




Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 16/12/2008 @ 06:49:18, in Redazionale, linkato 1286 volte)

In questa settima giornata della seconda tornata di sciopero della fame, voglio ancora ripercorrere la storia pubblicata della vicenda Unina, i danni reali dati dall'utilizzo improprio del server universitario per il file sharing di materiali audio video di ogni genere e sorta: (dal film nelle sale al materiale per pedofili).

L'articolo de Il Napoli, con il riquadro in prima pagina ebbe un buon ritorno di stampa e sui telegiornali regionali, purtroppo io da Roma non ne ho potuti vedere, ma amici napoletani mi dicono di aver anche ascoltato la notizia:


Un ritaglio della Prima Pagina




L'Articolo a pagina 21 dell'edizione del 10 settembre 2008



Perché pubblico questi materiali? Intanto perché è la storia della caso di pedopornografia a causa del quale io sono in sofferenza e con me l'intera Rete Artisti contro le guerre, a causa delle clonazioni dei nostri nomi e delle pubblicazioni minacciose di foto, personali o familiari, nomi, indirizzi e telefoni privati per l'affermazione criminosa di una società del porno commerciale.

Neppure la Chiesa Cattolica e le attività parrocchiali del mio quartiere sono state risparmiate!

E' ovvio, che il decreto legislativo 70/2003 non autorizzi nessuna società di Selargius e/o l'avvocato partner in affari ad avvalersi di strumenti di legge, trovandosi molto oltre entrambi alla semplice violazione sulle norme che regolano il commercio elettronico e di già lordi di reati contro la libertà e la dignità personale di almeno 10 persone, di cui 2 sono i minori minacciati, i miei figli, e le molte Associazioni degli Artisti contro le guerre, la rete umanitaria Artists Against War Italia. Le due persone sono ovviamente denunciate, tutte e due, proprio in occasione delle minacce di morte a me rivolte in quanto mandanti effettivi, alla luce degli evidenti squilibri psicologici della popolazione giovanile con la quale sono entrati violentemente in contatto nel corso dell'estate.

Questo è il contenuto dell'articolo di Epolis Il Napoli del 10 settembre, questo il contenuto del mio articolo per Il Borghese del novembre scorso, questo il contenuto delle brevi dell'agenzia Ansa pubblicate a Cagliari il 10 dicembre scorso.

Esattamente questo è quanto io, nel mio ruolo di portavoce nazionale della Rete Artisti, ho riportato al Questore di Cagliari dott. Salvatore Mulas, lamentando inoltre la necessità di osservare quotidianamente reati compiersi ai miei e ai nostri danni, ultime le clonazioni, tutti egualmente riconducibili alla società sarda retta da uno psicologo e all'avvocato partner, i quali esercitando la propria influenza in modo nefasto o acquistano i servigi con i già visti e documentati sconti e abbuoni a carattere commerciale in tema *sesso* o in altro modo a noi sconosciuto, e quindi usano dei giovani in stato di evidente alterazione mentale.

Nonostante la situazione gravosissima a noi tutti i membri della Rete Artisti è impossibile non andare con la mente al pensiero, dello sfruttamento psicologico e alla penosa situazione dei giovani coerciti.

Ma che ci sia lecito assumere un atteggiamento umanitario nei confronti di questi giovani sarà solo l'Autorità Giudiziaria a stabilirlo, evidenziando i veri responsabili dei reati tutti e/o i burattinai che muovono quei i fili.

Loredana Morandi

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 15/12/2008 @ 07:11:14, in Redazionale, linkato 1274 volte)
PEDOPORNOGRAFIA SU INTERNET,
NUOVA DENUNCIA DI LOREDANA MORANDI

(ANSA) - CAGLIARI, 10 DIC - Loredana Morandi, la portavoce nazionale della Rete Artisti contro le guerre, a Cagliari per un incontro col questore Salvatore Mulas e col sindaco di Selargius, Gianfranco Cappai, ha annunciato un nuovo sciopero della fame per le nuove minacce ricevute dopo la sua inchiesta che aveva scoperto l'uso a scopi di commercio pedopornografico del Centro elettronico dell'Universita' Federico II di Napoli, .

Nell'incontro col questore e successivamente col primo cittadino di Selargius, Morandi ha consegnato un dossier su una societa', con sede nella cittadina a pochi chilometri da Cagliari, che si sarebbe specializzata nella clonazione dei Nomi a Dominio di circuiti pubblicitari per il porno e di una tra le piu' grandi community per gli scambi erotici, puntando tutte le proprie risorse sullo sfruttamento delle solitudini e dei disagi psicologici delle fasce dei navigatori piu' giovani.

Morandi, che a ottobre aveva ricevuto per posta elettronica un video con minacce di morte, ha anche messo in evidenza come in Sardegna sia basato il 90% del web italiano. Nonostante questo le forze di polizia sembrano non essere state ancora potenziate per prevenire le attivita' deliquenziali che sfruttano la rete. (ANSA).

* * *

Ringrazio la redazione Ansa di Cagliari e i ragazzi, che ho potuto conoscere di persona andandoli a trovare nei loro uffici.

Per la pubblicazione di questo testo, ringrazio la cortesissima e personale attenzione a me rivolta da un giornalista di stampa parlamentare, che mi ha fatto pervenire la breve di agenzia.

La notizia è pubblicata anche su: La Nuova Sardegna

Update per una riflessione: la proposta di Legge per un reato di apologia della pedofilia, presentata dall'On. Pagano avrà per l'intero pianeta della lotta al child porn in rete esattamente la funzione di impedire, che i siti e i blog che motteggiano alla pedofilia, possano travalicare con la propria voce quella degli operatori. E' per questo, che tutti noi chiediamo. Ed anche per non leggere più il Natale, definito come la giornata dell'orgoglio pedofilo invernale, così definito dal "clone" del nome noto del presidente di una Onlus impegnata contro la pedofilia.


Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 14/12/2008 @ 09:15:56, in Redazionale, linkato 1164 volte)
Chiusi i Cloni di WordPress.com


Sono lieta di annunciare ai Lettori di questo sito la chiusura per violazioni dei termini contrattuali dei cloni del mio nome e dei nomi delle Associazioni che presiedo: Associazione Argon, la community Bloggersperlapace.org e pensate: perfino Artists Against War la rete umanitaria degli Artisti italiani.

Devo dire che lo staff di WordPress è stato gentilissimo ed efficace, a loro il mio sentito grazie.

Grazie anche agli Italiani

Si, in questi mesi il loro sostegno professionale, morale e umano è stato prezioso, per me e per la Rete Artisti.

Ringrazio allora gli aggregator per blog e news: Liquida, che ha opposto una ferrea censura alle clonazioni e diffamazioni commerciali di questi mesi e che stimo particolarmente per la sensibilità ai problemi reali della rete; Wikio, che con grande pazienza ha effettuato dozzine di volte la cancellazione dei feed rss avvelenati di provenienza e di pugno della donna barese, in rapporti con la società commerciale del *sesso*.

Come dimenticare la prima cancellazione, data alla donna barese dalla piattaforma Il Cannocchiale? Quel blog, originariamente nato come clone, del clone del Dott. Massimiliano Frassi (MaxiFaggio), presidente della Prometeo Onlus, ha preso il nome che purtroppo oggi pubblica in foto e minacciosa diffamazione me, i miei figli, mia madre e molti tra gli Artisti della Rete Umanitaria Artists Against War Italia, ivi compresi illustrissimi e conosciuti magistrati.

E in ultimo un ringraziamento alla piattaforma Flickr, il cui staff internazionale ha cancellato più e più volte archivi, contenenti materiale copyright usato per diffamarci e/o foto mie e dei miei familiari.

Di seguito una bella foto della avvenuta cancellazione, con tutti i miei siti aperti e la pagina del clone:



Giuristi Telematici e Falsi Positivi

Tutti nel web mi conoscono come donna di cuore e di attenzione ai più bisognosi, o ai meritevoli. Così, tanti anni fa, con nel mio umilissimo ruolo di ufficio stampa di taglio politico parlamentare, io rilanciavo alla stampa nazionale le news sui primissimi convegni del Circolo Giuristi, fondato da Giorgio Rognetta, per mera simpatia e stima. Scrivevo allora con lo Studio Celentano e per i Giuristi Democratici, e facevo la stessa cosa per i convegni del Dott. Daniele Minotti. Erano i primi girotondi ...

Non me ne vorranno allora, quando alcuni tra di loro riceveranno una specifica diffida all'utilizzo dei "FALSI POSITIVI", creati dalla cancellazione dei cloni del mio nome e dei nomi delle associazioni, che io rappresento.

Si tratterà di una semplice lettera, con su una lista uso spesa dei reati di cui sono stata oggetto e che sono ancora attualmente in corso, che vanno dalla pubblicazione delle mie foto e delle foto di mio figlio Alessandro, con dettaglio dell'utilizzo dato alle foto, fino alla clonazione del nome proprio e dei nomi registrati delle Associazioni.

In questo modo, colui che attualmente delinque senza freno avrà una baby sitter giuridica, ed io un ulteriore documento con il quale supportare l'Ordine degli Avvocati nel suo lavoro (la mia prima lettera all'Ordine di appartenenza risale alla fine di agosto 2008 e fonda uno dei fascicoli originali del caso).

Il patto principale tra i Tribunali dello Stato e la pubblica difesa, costituita dagli ordini professionali della Avvocatura, consiste nel "rispetto della legge" da parte dell'avvocato.

Egualmente, la Società dei cittadini deve essere civile, per potersi definire "
società". Ed io sono stufa di subire per settimane attacchi ddos e/o i tentati furti password sulla mia resistentissima board Invision Power, come quello effettuato durante la giornata del 10 dicembre dalla accolita sarda società per delinquere, proprio durante la mia assenza per l'incontro con il Questore Salvatore Mulas, avendo me impossibilitata per sole 24 ore a scrivere dal mio address abituale romano.

Ed ha provato ancora contro questo sito dedicato alla storia sindacale della Magistratura, ma non è riuscito perché l'evidenza del comportamento criminoso è divenuta lampante, per chiunque sia dotato di una morale.

La guerra continua ...



La guerra non è finita, ora ci sono Blogger.com e Rizon.net, dove la mia utenza IP è utilizzata per la creazione di un IperLink tra la piattaforma Rizon e Azzurra.org. Ed è così. Oppure non apparirebbero nei report del mio stato di connessione i comandi dati dall'albanese dell'internet point di Brescia.

Lo screen sopra vuol dire anche, che per creare l'Iperlink tra le due reti IRC con l'utilizzo della banda della mia utenza, mi è stato clonato il nickname Lunadicarta. A far data, per quanto riguarda me: giorno 12 dicembre 2008 ore 17:24... A questo infatti serviva la collezione dell'intero range dei miei IP ...

Loredana Morandi

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 14/12/2008 @ 01:51:32, in Redazionale, linkato 1451 volte)
In questo mio quinto giorno di sciopero della fame, della seconda tornata di sciopero della fame in 3 mesi, voglio ripercorrere quanto già fatto per dare alcune importanti spiegazioni e chiavi di lettura ai non addetti ai lavori.

Il caso server Unina

L'eccezionale violenza persecutoria, i ban per IP e una animata conversazione con la registrante del dominio Azzurra.org al suon di "devi cancellare tutto" a me rivolto, nell'agosto scorso mi obbligarono a rivolgermi la "domanda sciocca", ma in voga da sempre: "Perché?"



Perché, si trattò di una ben strana conversazione, conclusasi con il mio ban operato dalla sconosciuta Admin attraverso il server cui ero connessa: irc.unina.azzurra.org. Perché mai, mi domandai allora, avrebbe dovuto avercela con me l'Università Federico II di Napoli? In fondo, io stavo allora denunciando i comportamenti illeciti di una società commerciale in aperta violazione delle norme nazionali ed internazionali del commercio elettronico. Il Decreto Legislativo 70/2003, infatti, Non ha obiettivo di fornire ad alcuno la "licenza" di uccidere, rubare, diffamare, clonare nomi e pubblicare foto o foto dei figli ai danni di nessun cittadino comunitario.

I dati sensibili del caso Unina

Sono i dati della connessione abusiva del server Unina alla Rete Azzurra.org, un "Link" mai autorizzato dal Centro Ateneo per i Servizi Informativi, come ci informò il Prof. Marrucci, presidente CSI, con una lettera al quotidiano nazionale E Polis.

Scarica qui la tua copia di E Polis Il Napoli del 10 settembre 2008:
http://www.megaupload.com/?d=7KGENHPD

Leggiamo allora questa immagine, che io trovai sul sito web del clone del Presidente della Associazione Prometeo Onlus il 2 settembre u.s. e che verificai personalmente su Nesplit.de, motore di ricerca per server IRC. (tutto salvato e tutto è stato dato).




Il testo contiene elementi tecnici a me sconosciuti, ma altri cui si arriva per logica deduzione.
Questi, immediatamente verificabili:


Linkname: unina.azzurra.org
Hostname: irc.eu.azzurra.org (Azzurra)
IP Address: 143.225.229.159
Last connected: 2008-09-01 20:01 (UTC)

LINKNAME - HOSTNAME: I nomi potrebbero trarci in inganno, sono infatti una sorta di domini di terzo livello, simili in tutto ai domini di terzo livello prodotti da una piattaforma per blog come WordPress.com, per esempio. Nella realtà quello che può sembrare un comune dominio di terzo livello, così costituito: NOMEproprio.NOMEdominio.EstensioneDominio sono il "LINK" effettivo alla Rete IRC generato dal settaggio principale al momento della connessione di un server alla Rete. E' il Nome Link, il Link Name dato al server. Nello stesso modo l'HostName indica i Dominio di Host, ovvero il dominio cui il server Unina è stato collegato negli ultimi 4 anni: Azzurra.org, il computer principale che genera la rete Irc.

IP ADDRESS 143.225.229.159: con la sola identificazione dei nomi e la loro collocazione in Rete, cioè con l'individuazione del server e del generatore di rete, un non tecnico può ancora non aver ben compreso.
Vi invito pertanto a verificare con i voi stessi occhi, copia incollando il numero 143.225.229.159 nello spazio predisposto di questo sito web: http://cqcounter.com/whois/ ed a cliccare sul tastino rosso con su scritto "whois".

Vi appariranno quindi i dati del legale possessore dell'IP Address: Università Federico II di Napoli:




LAST CONNECTED 2008-09-01 20:01 (UTC) E' la data dell'ultima connessione, il giorno 1 settembre 2008 alle ore 20:01, ora italiana. Ma è scritta all'americana, con l'anno in alto, mese e giorno.

Il degrado delle Università statali

Ora, questi dati hanno una valenza pubblica molto al di sopra della campagna universitaria contro la legge Gelmini, perché rappresentano bene quale sia lo stato di degrado delle Università italiane.
Una condizione che nella capitale partenopea assume i toni di un reato compiuto ai danni dello Stato Italiano, ovvero ai danni dell'intera popolazione studentesca e delle loro famiglie, che spendono migliaia di euro in tasse governative per gli studi dei figli.
Gli studenti napoletani sono stati di fatto derubati, in questi anni, di beni e servizi a loro dedicati per l'arricchimento di pochi. Gli studenti napoletani e i loro diritti sono stati rispettati negli ultimi 4 anni, alla stregua di quelli dei ragazzi della facoltà di Farmacia a Catania, che si dichiarano avvelenati dall'incuria.

A Napoli Università non si muore, fortunatamente. Ma il corso di studi dei ragazzi napoletani è stato avvelenato con l'interesse proprio e senza scrupoli al profitto e con il commercio elettronico di *sesso*, proveniente anche dalla lontana Selargius, in provincia di Cagliari. La prima linea dei clienti commerciali per servizi web realizzati con l'utilizzo in abuso del server universitario napoletano.

Loredana Morandi

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 11/12/2008 @ 16:45:14, in Redazionale, linkato 1185 volte)
Cari Lettori,

questo è il mio secondo giorno di sciopero della fame. Si tratta della seconda tornata di Hunger Strike in soli 3 mesi. Sto bene, ma il viaggio mi ha estremamente stancata, ed al mio ritorno ho trovato alcune cose da sistemare e molto da scrivere.

Un commento, dato con il cuore, di ritorno dalla Sardegna...

Ho incontrato il Sindaco Gianfranco Cappai, mi è sembrato veramente una distinta persona ed in futuro probabilmente collaboreremo per la realizzazioni di eventi spettacolo umanitari, anche in tema della lotta contro la pedofilia e contro le solitudini.

Mi dichiaro estremamente soddisfatta del mio incontro con il Questore Salvatore Mulas, nei confronti del quale nutro una sincera ammirazione. Il Questore ha ben compreso le ragioni, anche di riflesso internazionale sull'Italia, che mi hanno indotta a sottoporre alla sua autorità il mio caso.

Dalle pagine delle Agenzie giornalistiche locali ho voluto lanciare un appello: Cagliari, e più in generale la Sardegna, detengono la responsabilità gestionali di gran parte del web italiano. La polizia postale, che pure è governata da veri professionisti, ha diritto e necessità di essere potenziata e di ottenere maggiori fondi e personale addetto.

Altresì, non si anniderebbero nella provincia di Cagliari casi come quello da me segnalato.

Spero domani di poter avere copia degli articoli e delle agenzie pubblicate. Io le ho già lette, ma non ne posseggo una copia elettronica da mostrarvi.

Sia all'andata, che al ritorno, ho viaggiato con Meridiana e, nonostante il tempo al ritorno non sia stato dei migliori, ho avuto due splendidi atterraggi morbidi e senza scosse. In queste giornate anche la compagnia aerea Meridiana, come prima Alitalia, è in agitazione per i contratti di lavoro. Auguro loro il mio più caldo in bocca al lupo.

Il forum di Giustizia Quotidiana ha subito dei danni in mia assenza, ci stiamo lavorando ed ho deciso che cambieremo hosting perché l'attuale, purtroppo, non è sicuro ed è eccezionalmente affetto da spammers e noi tutti costretti a cancellare dozzine e dozzine di email dalle nostre caselle elettroniche.

Prestissimo saremo nuovamente online.

Loredana Morandi
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7
Ci sono  persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










19/09/2019 @ 23.08.10
script eseguito in 484 ms